Astice in gravidanza
Alimentazione Gravidanza

Astice in gravidanza: ci sono dei rischi?

Si può mangiare l’astice in gravidanza? E quali tipi di pesce sono da evitare in gravidanza? In questo articolo troverete un chiarimento completo su tutto ciò che riguarda il pesce in gravidanza

Astice in gravidanza: è concesso, purché sia cotto

La gravidanza è sicuramente un momento meraviglioso, fatto di attesa e aspettativa, ma anche di moltissimi dubbi. La maggior parte dei quali sono incentrati su cosa mangiare in gravidanza. Per esempio l’astice in gravidanza è concessa? Ebbene, care future mamme, la risposta è sì, a patto però che vengano rispettate alcune piccole, ma importanti accortezze.
In questo articolo cercheremo di chiarire ogni dubbio sul pesce in gravidanza,  la differenza fra astice e aragosta, su come cucinare l’astice e molto altro ancora.

Mangiare astice in gravidanza

In gravidanza è possibile mangiare l’astice cotto. E questo perché il pesce crudo è veicolo di moltissimi batteri potenzialmente pericolosi per la salute della mamma, ma soprattutto del nascituro. Inoltre, un altro aspetto da non sottovalutare quando si parla di pesce in gravidanza, riguarda la leggera esposizione al metilmercurio, che potrebbe causare deficit di attenzione e problemi di iperattività al bambino.

cottura astice


Leggi anche: Basilico In Gravidanza: Proprietà E Controindicazioni

Astice: calorie e valori nutrizionali

Stabilito quindi quale sia l’unico modo consigliato per mangiare l’astice in gravidanza, passiamo adesso ad analizzare i valori nutrizionali dell’astice. L’astice è un alimento di origine animale particolarmente ricco di proteine, povero di lipidi pressoché privo di carboidrati. È consigliato in caso di diete dimagranti e diabetiche. Inoltre apporta all’organismo un elevato numero di vitamine B e sali minerali tra cui potassio e fosforo.
In 100 g di astice si trovano:

  • Acqua 82,2 g
  • Proteine 16,0 g
  • Lipidi 1,0 g
  • Colesterolo 114,0 g
  • Energia 77,0 kcal
  • Sodio 58,0 mg
  • Potassio 380,0 mg
  • Ferro 0,8 mg
  • Calcio 27,0 mg
  • Fosforo 256,0 mg
  • Tiamina 0,07 mg
  • Riboflavina 0,03 mg
  • Vitamina A 16,0 mg
  • Vitamina C 1,2 mg

Cosa dire invece sulle calorie dell’astice? Prendiamo di nuovo l’esempio di 100 g di astice, ebbene, le calorie sono 81.
Assodato che quindi in gravidanza è assolutamente consigliato mangiarlo cotto, passiamo adesso a un altro punto fondamentale: come cucinare l’astice. Ma prima una piccola premessa: la cottura dell’astice vivo è quella più indicata. La convinzione generale è che l’astice bollito vivo soffra, ma nella realtà non è così. Il rumore che solitamente si sente durante la cottura non sono i lamenti dell’animale, ma sono dovuti all’aumento di pressione dei gas che si trovano all’interno del suo carapace. La cottura dell’astice vivo è quella più indicata, perché una volto morto, perde la freschezza molto velocemente, tranne nel caso in cui venga correttamente surgelato. Le future mamme che desiderano mangiare astice in gravidanza, dovrebbero sempre ricordarsi di fare attenzione durante la sua preparazione. L’astice viene infatti venduto con le chele legate per un motivo ben preciso: sono delle vere e proprie tagliole in grado di provocare ferite molto dolorose. L’astice cotto può definirsi tale solo quando è diventato di un bel rosso/arancione acceso.

astice valori nutrizionali
Leggi anche: Frittata In Gravidanza: Tutto Quello Che C’è Da Sapere, Consigli Utili E Ricette

Astice o aragosta: le differenze

In molti commettono lo stesso errore, quello di credere che aragosta e astice siano lo stesso animale. In realtà non è così, infatti il loro aspetto molto simile e il modo in cui vengono cucinati non dovrebbe mai ingannare. L’aragosta e l’astice, appartengono addirittura a due specie ben diverse e si differenziano principalmente nella forma, nel colore e naturalmente nel gusto. Da un punto di vista prettamente morfologico l’astice è simile ai gamberi e agli scampi di fiumi italiani. È un crostaceo decapode e generalmente quello che consumiamo in Italia viene pescato nell’Oceano e nel Mar Mediterraneo. E allora, astice o aragosta? Come può un occhio inesperto distinguerli? È molto semplice:

  • l’aragosta è di un colore arancione quasi tendente al rosso e ha le antenne. Inoltre il suo sapore è più delicato.
  • l’astice ha invece le chele, un sapore più forte e deciso ed è di colore scuro con chiazze gialle.

Esistono due specie di astice: l’astice canadese e quello europeo:

  • Astice canadese: o astice americano, si trova in acque più fredde come quelle dell’America settentrionale. Ha otto zampe e due chele molto potenti che usa principalmente per catturare le sue prede.
  • Astice europeo: oppure l’astice blu, così chiamato a causa del suo colore bluastro, è lungo quasi mezzo metro e nuota nelle acqua dell’oceano Atlantico dell’est e in quelle della penisola scandinava. Ma anche nel Mar Mediterraneo e nel mar Egeo.

astice o aragosta
Leggi anche: Bicarbonato In Gravidanza: Tutto Quello Che C’è Da Sapere

Aragosta in gravidanza

Un altro dubbio che assale molte mamme in attesa è se l’aragosta in gravidanza sia un cibo vietato oppure no. L’aragosta non fa parte dei cibi vietati in gravidanza, anche se è un alimento potenzialmente a rischio. L’aragosta in gravidanza può essere mangiata anche cruda, ma attenzione, è un rischio che dovete e potete assumervi solo se avete l’assoluta certezza che sia stata abbattuta nel modo più corretto. Se invece, preferite mangiarla cotta state attente ai condimenti, ma questa è un’accortezza che in gravidanza sarebbe bene mettere in atto con qualsiasi cibo. Visto che l’aragosta è un crostaceo, nel paragrafo successivo andremo a parlare dei crostacei in gravidanza e dei crostacei in allattamento.
Aragosta in gravidanza
Leggi anche: Bresaola In Gravidanza: Un Desiderio Che È Possibile Soddisfare?

Crostacei in gravidanza

Avendo già scritto che astice e aragosta possono essere tranquillamente mangiati in gravidanza e avendo specificato che entrambi appartengono alla specie dei crostacei, va da sé che anche il resto dei crostacei non facciano parte del gruppo dei cibi vietati in gravidanza. Sono alimenti ricchi di sali minerali, vitamina B, proteine e possiedono anche una bassa dose di grassi.
Appartengono all’elenco dei crostacei:

  • scampi
  • astici
  • gamberi
  • mazzancolle
  • granchi
  • gamberetti
  • granseole

Ci teniamo a ripetere di nuovo che il pesce in gravidanza deve essere sempre cotto, di qualità e soprattutto fresco. I rischi a cui una donna può andare incontro mangiando crostacei in gravidanza che non siano stati cotti sono elevati e anche molto pericolosi. Malattie come l’epatite A, la salmonellosi, la listeriosi e la toxoplasmosi non sono da prendere sottogamba, perché potrebbero portare a un aborto spontaneo o a gravi difetti nel nascituro. E dopo i dubbi sul cosa mangiare in gravidanza ci sono anche quelli sull’allattamento. Per rimanere in tema i crostacei in allattamento sarebbe meglio evitarli, a causa delle possibili reazioni allergiche che potrebbero provocare nel neonato.

Crostacei in gravidanza
Leggi anche: Asiago In Gravidanza: Quali I Rischi Per Mamma E Bambino?

Pesci in gravidanza

Gli scampi in gravidanza si possono mangiare? E i gamberi in gravidanza sono consigliati? In generale il pesce in gravidanza è sempre consigliato in quanto ricco di importanti nutrienti come proteine, iodio, potassio, fosforo e omega 3.
Gli esperti consigliano di portare sulla tavola delle donne incinte, principalmente il pesce azzurro come:

  • sogliola
  • branzino
  • cefalo
  • merluzzo
  • alici
  • nasello
  • acciughe

I pesci da evitare in gravidanza, oltre a quelli crudi, sono:

  • squalo
  • tonno
  • pesce spada
  • sgombro
  • salmone affumicato

I medici tengono a sconsigliare il consumo di questi pesci, perché particolarmente ricchi di mercurio. I gamberoni in gravidanza, possono invece, essere assunti con regolarità purché cotti. Anche i gamberetti in gravidanza sono un alimento concesso. I gamberetti sono infatti salutari e anche poco calorici, quest’ultimo dettaglio li rende quindi adatti a diventare i protagonisti di un pasto salutare da gustare anche in compagnia di amici.

pesce in gravidanza
Leggi anche: Pesce Crudo In Allattamento, È Pericoloso?

Alimenti da evitare in gravidanza

Il pesce in gravidanza, non è l’unico alimento per cui si deve prestare attenzione. Cosa mangiare in gravidanza è un dubbio che in generale attanaglia moltissime donne. È anche vero che in cibi vietati in gravidanza sono molti anche se il divieto e l’accortezza dipendono principalmente dalla cottura o il lavaggio di determinati cibi.
Una futura mamma che in passato ha già contratto la toxoplasmosi può concedersi la maggior parte degli alimenti vietati. Salumi, uova crude e anche alcuni tipi di formaggi freschi fanno parte dei cibi vietati in gravidanza. Così come la carne poco cotta e anche la verdura non lavata per bene.
Care mamme, se siete arrivate alla fine di quest’articolo con la voglia di mangiare crostacei, di seguito troverete alcuni consigli su come cucinare l’astice sotto forma di video ricette.

Leggi anche: Banane In Gravidanza: Frutto Pericoloso?

Martina Solazzo