banane in gravidanza
Alimentazione Gravidanza

Banane in gravidanza: frutto pericoloso?

La frutta è un vero toccasana per la futura mamma. Ma può essere mangiata senza problemi anche la banana? Scopriamone insieme proprietà e controindicazioni.

Mangiare banane in gravidanza

Ogni futura mamma quando è in dolce attesa sa quanto sia importante assumere frutta in gravidanza. Mangiare tanta frutta durante i nove mesi di gestazione infatti apporta benefici alla mamma e al bambino (ad esempio previene i difetti embrionali e l’aborto spontaneo). In particolare le banane in gravidanza fanno bene e vengono persino consigliate dai medici. Scopriamo insieme quali le peculiarità di questo frutto esotico e se esistono controindicazioni.

Banane proprietà e benefici

Le banane sono ricche di proprietà e benefici. Ad esempio sono:

  • ottime per dare una carica di energia alla mamma, che durante la gestazione accusa di frequente la stanchezza;
  • indicate per combattere il bruciore di stomaco e nausea gravidica;
  • ricche di acido folico, importante per prevenire eventuali difetti del feto, come la spina bifida;
  • ottime per combattere la diarrea, se molto mature;
  • indicate per favorire la regolarità intestinale.

Pur avendo molti benefici le banane sono sconsigliate a chi soffre di diabete a causa dell’alto indice glicemico del frutto.
Inoltre è sempre preferibile mangiare le banane un po’ più acerbe, quando sono di colore verde, perché non hanno ancora raggiunto la vera maturazione e quindi avranno meno zucchero. Inoltre la frutta troppo matura potrebbe causare sensazioni di gonfiore e fastidi allo stomaco.
È importante anche mangiare banane in allattamento perché grazie al potassio contenuto si ha un pieno sviluppo del sistema nervoso e del sistema immunitario. Inoltre è stato dimostrato che se durante la gravidanza la mamma ha sofferto di carenza di ferro, i bambini in tenera età, avranno più probabilità di esserne carenti allo stesso modo.
banana


Leggi anche: Arance In Gravidanza E Spremuta D’arancia: Benefici E Controindicazioni

Banane: valori nutrizionali

Le banane sono consigliate in gravidanza per i loro innumerevoli benefici che derivano dalle sostanze in essa contenute.
Vediamo insieme quali:

    • Le proteine: fondamentali in gravidanza sono necessarie per la crescita e lo sviluppo del feto, della placenta e delle ghiandole mammarie. Le mamme in attesa devono assumere sufficienti proteine soprattutto nel secondo e terzo trimestre di gravidanza;
    • Vitamina B6: se carente in gravidanza potrebbe causare tossicosi, anemia, allergie e mancanza di acqua nella madre, fattori che influenzerebbero negativamente il feto. Mangiando almeno una banana al giorno, la mamma può essere sicura di assumere abbastanza vitamina B6 (circa 2,0-2,2 mg) per un corretto sviluppo del feto;
    • Vitamina B1: importante per dare la giusta carica di energia alla mamma. Si pensi che il fabbisogno giornaliero di questa sostanza durante la gravidanza è di 2 mg e già solo una banana ne contiene circa 0,04 mg.
    • Vitamina B2: agisce come componente per la respirazione dei tessuti. Una banana ne contiene circa 0,06 mg mentre il fabbisogno giornaliero è di circa 3 mg;
    • Calcio: importante per lo sviluppo e il funzionamento delle ossa e del tessuto muscolare, del sistema nervoso e persino della pelle del feto;
    • Fosforo: regola il metabolismo contribuendo a formare ossa, denti, sistema nervoso e muscolare.

Oltre a carboidrati, grassi e vitamine PP, C, B12 e B9, importanti per la formazione di un bambino sano
Una variante alle solite banane potrebbero essere le centrifughe o le banane secche, anche conosciute come chips di banana. In questo caso però bisogna far attenzione al prodotto, che non deve contenere conservanti, coloranti e OGM. Inoltre bisogna tener conto che nelle banane essiccate il contenuto calorico aumenta di circa cinque volte, rispetto a quelle fresche. Indicate come uno sfizio, da consumare però con moderazione.
banana benefici
Leggi anche: Cachi In Gravidanza: Proprietà, Benefici E Pericoli

Frutta in gravidanza: quale scegliere e quale evitare

La frutta come saprai è indicata in gravidanza, anche come spuntino, perché apporta la giusta dose di nutrienti con poche calorie rispetto ai soliti snack, dolci o salati.
Ma qual è la frutta da evitare in gravidanza e quale invece preferire? Ecco una lista.
È indicata, in gravidanza, così come nella vita quotidiana di tutti:

      • la frutta ricca d’acqua, come l’anguria e il melone, che contribuisce all’idratazione della futura mamma, specie nei mesi più caldi;
      • la frutta che contiene beta-carotene, come pesche e albicocche;
      • la frutta ricca di vitamina C, fragole, kiwi e gli agrumi come le arance;
      • la frutta con vitamina E, acidi grasi omega-3 e folati, come l’avocado che è ricchissimo di folati e acidi grassi omega 3 importanti per lo sviluppo del nascituro. Inoltre in allattamento, il consumo di avocado favorisce la produzione di latte più ricco dal sapore più gradevole per il bambino.
        frutti rossi come more o lamponi, ricchi di acido folico.

Anche la frutta secca è consigliata, facendo attenzione alle dosi, perché ricca di ferro.
In generale non esiste frutta da evitare ma, specie in gravidanza, andrebbe evitata tutta la frutta troppo matura, perché ricca di zucchero. È consigliabile poi preferire sempre la frutta di stagione.
Infine è fondamentale, specie in gravidanza, lavare con cura la frutta e la verdura, per evitare il rischio di toxoplasmosi.
frutta in gravidanza
Leggi anche: Le Donne In Attesa Possono Mangiare I Mandarini?