mamma defunta
Frasi

Mamma defunta: frasi, dolci dediche e poesie per ricordarla

La perdita di una persona cara è sempre un grande dolore, di seguito alcune dolci dediche, per ricordare con affetto chi non c’è più.

Pensieri per ricordare la mamma defunta

La morte di una persona cara porta sempre un grande dolore, quando poi a lasciarci è uno dei nostri genitori, specie la mamma, il dolore è incolmabile. Non esiste un modo per colmare il vuoto che la morte di un caro lascia in chi resta, ma spesso è utile scrivere dei pensieri, come delle dediche per la mamma defunta, poesie, immagini, canzoni, semplici modi che permettono di sentirci più vicina a lei e mantenere vivo il ricordo di chi ci ha voluto bene, ci ha protetto e che continuerà a farlo anche da lassù.

Frasi per la mamma che non c’è più

Spesso dopo la perdita di una persona cara come la mamma il dolore è cosi grande che sembra che nulla più abbia senso. A qualunque età non si è mai pronti a vedersi mancare accanto un pilastro cosi fondamentale della propria vita, colei che ci ha visto crescere, che ci ha aiutato nei momenti brutti, ha riso e gioito con noi in quelli belli. Frasi sulla mancanza, pensieri che evocano il suo ricordo sono del tutto personali, ma di seguito ci sono alcune frasi per ricordare la mamma morta che forse permetteranno a chi sta affrontando questo dolore di mettere nero su bianco le proprie fragilità e la propria tristezza.

Mia cara mamma, sarai sempre nel mio cuore…perché lì sei e resterai sempre viva.

Cara mamma, da quando hai lasciato la vita terrena il paradiso ha ricevuto un angelo molto speciale.
Mi manchi mamma.

Mamma ora che non ci sei non so come fare senza te. C’eri, anche lontano, anche senza parlarti tu c’eri. Da oggi pensare al suono della tua risata mi farà male. Mi mancherai sempre.

Mamma è stato un onore averti avuto nella mia vita. Eri, sei e sarai sempre la mia forte, unica e bellissima mamma e migliore amica. Dammi la forza di continuare a vivere senza di te, ma per te.

Infinita tristezza nel cuore, il vuoto di chi vorresti al tuo fianco e invece è solo una stella che brilla nel cielo. Mamma mi manchi.

Mia cara mamma alzo lo sguardo al cielo e ti parlo. Cosa non darei per sentire di nuovo il suono della tua voce. Mi mi mancano le tue risate,la tua compagnia, persino i tuoi rimproveri. Mi manca tutto di te.

Cara mamma sei volata in cielo, sono sicura che sarai l’angelo più bello. Mi mancherai da morire, mi mancheranno le nostre lunghe telefonate, il nostro ridere per qualsiasi cosa, sarai sempre nel mio cuore. Ti voglio bene.

Mamma, mi dispiace tanto averti dato per scontata quando eri ancora viva. Ora che te ne sei andata per sempre rimpiango tutte le opportunità sprecate e vorrei che fossi ancora qui, per dirti quanto mi manchi. Ti vorrò bene, sempre.

Ora che non posso più abbracciarti ti tengo stretta nel mio cuore, nella mia mente, nei miei sogni… Mi manchi da morire…Ciao mamma.

Mi manchi mamma. Ma so che Dio ti ha nelle sue braccia e io nel mio cuore.È così sara per sempre.

Se con le lacrime potessi costruire una scala e con i ricordi una strada, vorrei camminare fino al cielo e riportarti a casa. Mi manchi cara mamma.

Mamma da stasera guardando il cielo cercherò una stella…cercherò un volto che sicuramente mi sorriderà. Mi manchi già.

Mi manchi tanto mamma. Perdendo te ho perso il piacere della tua compagnia, la gratuità del tuo affetto, la serenità dei tuoi giudizi, ho perso la tua quiete e la tua comprensione. E tutto questo non finirà mai di mancarmi.

Da oggi penserò che un alito di vento sia una tua carezza… Mi mancherai tanto mamma, proteggimi da lassù.

Io non so dove vanno le persone quando cessano di vivere, ma so dove restano, e tu mamma resterai sempre nel mio cuore.

Grazie per avermi amato e cresciuto, grazie per i valori che mi hai trasmesso. Addio mamma, resterai sempre nel mio cuore.

La morte non esiste. La gente muore solo quando viene dimenticata, e stai tranquilla mamma che in me tu continuerai a vivere sempre.

Mi hai insegnato tante cose, tranne come vivere senza di te…Mi manchi mamma.

Certi giorni mi manchi come l’ossigeno, e altri pure peggio. Non me ne faccio una ragione mamma, ma so che ti porterò con me in ogni cosa, in ogni momento della mia vita.

Sembra tanto tempo che tu non ci sei più eppure a volte capita di sederci di fianco, e stando qui sotto il nostro cielo. Mi manchi, mamma.

La vita va avanti, è vero, lo ripetono tutti, ma io non so come farò ad andare avanti senza di te. Come farò ad abituarmi a voltarmi e non trovarti più? Mi manchi già come l’aria mamma.

Mamma, la tua mano posata sulla mia spalla rimarrà con me per sempre. Sarai vicino a me ovunque vada, lo so.

Dicono che il ricordo delle persone che ci sono state care vivrà per sempre nei nostri cuori: più forte di qualsiasi abbraccio, più importante di qualsiasi parola. So che sarà così ma sopportare la tua assenza fa davvero troppo male. Mi manchi mamma.

È tutto così difficile. Poi mi fermo, piango, e ritrovo la forza mamma. Spero tu possa essere fiera di me, anche da lassù.

Provo un’infinita tristezza nel cuore, affianco ho un vuoto, ma so che nel cielo ho una stella che brilla solo per me. Mi manchi mamma, ti penso sempre.

Eri un angelo e adesso lo sei nel vero senso della parola. Ti porterò sempre nel cuore mamma, nessuno sarà mai come te.

Oggi più che mai ti sento come se fossi ancora qui. Perché il libro dell’amore non finisce con il leggere l’ultima pagina. Mi manchi mamma.

Grazie per i valori che mi hai trasmesso, non li dimenticherò mai. Spero tu sia orgogliosa di me. Addio mamma.

È difficile dimenticare qualcuno che ti ha dato così tanto da ricordare. Mamma sarai sempre nel mio cuore.

La morte è convinta che ti ha preso con se, ma non sa che tu mamma vivi e vivrai per sempre nel mio cuore.

Il sole sembra brillare di più ogni giorno da quando tu abiti nel Cielo.Ti ricorderò per sempre mamma.

Il lutto era una parola che non conoscevo ma dopo la tua morte è diventato un modo di vivere per me. La tua mancanza si fa sempre più sentire mamma, ti voglio bene.

Mamma, so che puoi udire le mie parole e so che riesci a capire che per me non è facile smettere di pensarti.Solo il tuo amore e i tuoi dolci ricordi riescono a farmi sorridere. Mi manchi

Per tutti gli altri tu sei morta ma io so che non è vero e che vivi dentro di me, ora e per sempre. Ciao mamma.

Ora capisco perché mi dicevi sempre di essere una donna forte… perché immaginavi che avevo bisogno di quella forza per sopportare il peso della tua morte. Mi manchi tantissimo mamma.

Mamma, il sole ha perso la sua luce, la notte ha perso il suo fascino e io ho perso il bene più prezioso del mondo: tu, la mia mamma.

Ho sempre creduto che un angelo custode mi proteggesse dall’alto dei cieli ma non avrei mai immaginato che saresti stata tu a farlo.Ti voglio bene angelo mio.

La tua morte mi ha sconvolto mamma e a fatica riesco a sopravvivere.Solo il tuo ricordo mi dà la forza di andare avanti. Mi manchi.

I ricordi mi fanno pensare a quando tu mi dicevi: non preoccuparti vedrai che tutto si aggiusterà.Mamma mi manchi e non sai quanto.

La maggior parte delle persone può solo sognare di vedere un angelo. Avevo il piacere di vivere tutta la mia vita con uno e di ricordarla dopo che volava via in cielo. Mamma, mi manchi.

Se mi ricordo del tuo sorriso, cara mamma, ripenso a quando mi abbracciavi e mi dicevi di essere forte: non so se puoi sentirmi ma spero che un grosso abbraccio ti giunga ti giunga ovunque tu sia.

Cara mamma, ricordo ancora il suono del tuo ultimo struggente respiro. Ricordo ancora le tue ultime parole prima di addormentarti per sempre. Posso ancora cogliere il ricordo delle tue mani infreddolite riscaldate dalle mie. So che ti avevo promesso di non piangere ma non ce la faccio a resistere, mi manchi e mi mancherai fino alla mia morte mamma.

Non importa quanti anni passino, mi manchi sempre tanto mamma. Se solo potessi vederti ancora una volta sorridere, se solo potessi riabbracciarti anche per qualche secondo, se solo potessi dirti quanto ti amo.

Mamma hai sempre dimostrato il tuo amore per me e mi auguro che sappia quanto ti ho sempre amato. Se non mi avessi riempito di amore adesso non sentirei questo grande vuoto. Mi mancherai tanto.

Le tue parole di saggezza saranno scritte per sempre nelle pagine della mia vita. Addio mamma.

Sono una bimba che piange sua madre. Sono una donna che si da il permesso di soffrire. Sono un essere umano forte che trema.

Non è mai stato solo amore. È quell’abbraccio lì che mi diceva: non avere paura. Addio mamma.

Cara madre, mi dispiace tanto averti dato per scontata quando eri ancora viva. Ora che te ne sei andata per sempre rimpiango tutte le opportunità sprecate e vorrei che fossi ancora qui, per dirti quanto ti amo. Mi manchi tanto.

morte mamma

Frasi sulla mancanza per la mamma che non c’è più

Quando perdiamo una persona cara, soprattutto la mamma, quello che fa più male è la sua mancanza, sapere di non poterci più parlare, abbracciarla, confidarsi o ridere con lei, porta un dolore che difficilmente può essere compreso da chi non hai provato una perdita del genere.
Di seguito una raccolta di frasi sulla mancanza della mamma. aforismi, che magari aiuteranno chi sta affrontando questo dolore, a essere più compreso e a non sentirsi solo.

”La morte non esiste, figlia. La gente muore solo quando viene dimenticata”, mi spiegò mia madre poco prima di andarsene. Se saprai ricordarmi, sarò sempre con te.”

(Isabel Allende)

Non esiste un giorno in cui io non senti la tua mancanza mamma.Ti voglio bene mamma, la tua mancanza mi fa soffrire molto.Il pensiero di non poter udire la tua voce solo per un altro secondo mi fa star male.Mi manchi tantissimo mamma.

Se i fiori crescono in cielo, ti prego mio Signore raccogli un mazzo di fiori per me. Mettile nelle braccia di mia madre e falle sapere che mi manca.Quando sorriderà dalle un bacio da parte mia e proteggila tra le tue braccia.

Mia madre mi ha insegnato tutto nella vita, tranne come vivere senza di lei. Mi manchi mamma.

Dio ti ha portato via dalla terra per portarti lassù in mezzo agli angeli, oltre il cielo e le nuvole. Ma nessuno potrà mai portarti via dal mio cuore. Mi manchi mamma.

Come sarebbe bello riportare qualcuno dal cielo e passare una giornata, anche solo poche ore con quella persona, un ultima volta.Regalarli un ultimo abbraccio un ultimo bacio.Sentire la sua voce un’altra volta un’altra e avere l’opportunità per dirgli: ti voglio bene mamma, mi manchi.

Buonanotte alle persone forti che si addormentano fra le lacrime e si risvegliano con un sorriso.Buonanotte a te mamma, angelo tra gli angeli.

A volte, quando manca una persona sembra che l’intero mondo si spopoli.

(Alphonse de Lamartine)

La mia notte mi soffoca per la tua mancanza. La mia notte palpita d’amore, quello che cerco di arginare ma che palpita nella penombra, in ogni mia fibra. La mia notte vorrebbe chiamarti ma non ha voce.

(Frida Kahlo)

Piena di te è la curva del silenzio.

(Pablo Neruda)

Ho sentito la sua assenza. È stato come svegliarsi un giorno senza denti in bocca. Non c’era bisogno di correre allo specchio per sapere che non c’erano più.

(James Dashner)

L’assenza è una più acuta presenza. Vale per la voce, per l’udito. Vale per le persone che c’erano e non ci sono più. Vale per noi che non smettiamo un momento di cercare ciò che non c’è. Di desiderare quello che manca.

(Concita De Gregorio)

Quando te ne vai, ti lasci dietro un tu invisibile incollato alle cose più piccole: può essere un capello sul cuscino, uno sguardo che si è impigliato nelle corde del desiderio, una traccia di saliva sull’angolo del divano, una molecola di tenerezza nel piatto della doccia.

(Gemma Gorga)

Le assenze lasciano segni, solchi che nessuna aggiunta può colmare.

(Mauro Corona)

Noi non apprezziamo il valore di ciò che abbiamo mentre lo godiamo; ma quando ci manca o lo abbiamo perduto, allora ne spremiamo il valore.

(William Shakespeare)

Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto – di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno.

(Emily Dickinson)

Volevo imparare a non soffrire per la sua assenza; lasciavo vagare nella mia testa i pensieri di cuore come leggere condensazioni di umori, li spingevo e li soffiavo dentro di me, li lasciavo girare e circolare, permettevo loro di espandersi ed estinguersi. Non offrivo resistenze, non li volevo trattenere, non mi volevo arrestare in loro. Stavo cercando di non soffrire. Solo così potevo evitare una tempesta.

(Pier Vittorio Tondelli)

Coloro che ci hanno lasciato non sono degli assenti, ma degli invisibili, che tengono i loro occhi pieni di luce fissi nei nostri pieni di lacrime.

(Agostino di Ippona)

Non so che darei per averti qui tra le mie braccia… Fuori il sole abbaglia; si sente il rumore del mare; in un vaso i gigli mandano un profumo acutissimo spirando; le cortine dei balconi ondeggiano come vele in un naviglio. Io ti chiamo, ti chiamo, ti chiamo.

(Gabriele D’Annunzio)

Le persone non smettono mai di mancarci. Impariamo soltanto a vivere tenendoci dentro, in qualche modo, l’enorme abissale vuoto lasciato dalla loro assenza.

(Ayson Noël)

frasi mancanza

Poesie per la mamma defunta

Spesso, per cercare di dare un senso a quello che è successo e dar voce al dolore che si prova, ci si può affidare alle parole di grandi scrittori, i quali hanno hanno dedicato alla mamma morta pagine e pagine della letteratura. Di seguito alcune delle poesie più belle da leggere, per cercare di sentirsi magari più compresi e non soli nell’affrontare il dolore.

Tu non sei più vicina a Dio
di noi; siamo tutti lontani. Ma tu hai stupende
benedette le mani.
Nascono chiare in te dal manto,
luminoso contorno:
io sono la rugiada, il giorno,
ma tu, tu sei la pianta.

(Rainer Maria Rilke)

C’è un posto nel mondo
dove il cuore batte forte,
dove rimani senza fiato,
per quanta emozione provi,
dove il tempo si ferma
e non hai più l’età;
quel posto è tra le tue braccia
in cui non invecchia il cuore,
mentre la mente non smette mai di sognare…
Da lì fuggir non potrò
poiché la fantasia d’incanto
risente il nostro calore e no…
non permetterò mai
ch’io possa rinunciar a chi
d’amor mi sa far volar.

(Oriana Fallaci)

Mater dolcissima, ora scendono le nebbie, il Naviglio urta confusamente sulle dighe,
gli alberi si gonfiano d’acqua, bruciano di neve; non sono triste nel Nord:
non sono in pace con me, ma non aspetto perdono da nessuno,
molti mi devono lacrime da uomo a uomo.
So che non stai bene, che vivi come tutte le madri dei poeti,
povera e giusta nella misura d’amore per i figli lontani.
Oggi sono io che ti scrivo:
Finalmente, dirai, due parole di quel ragazzo che fuggì di notte
con un mantello corto e alcuni versi in tasca.
Povero, così pronto di cuore lo uccideranno un giorno in qualche luogo.
Certo, ricordo, fu da quel grigio scalo di treni lenti che
portavano mandorle
e arance, alla foce dell’Imera, il fiume pieno di gazze, di sale,
d’eucalyptus.
Ma ora ti ringrazio, questo voglio, ell’ironia che hai messo sul mio labbro,
mite come la tua. Quel sorriso m’ha salvato da pianti e da dolori.
E non importa se ora ho qualche lacrima per te, per tutti quelli che come te
aspettano, e non sanno che cosa.
Ah, gentile morte, non toccare l’orologio in cucina che batte
sopra il muro
tutta la mia infanzia è passata sullo smalto del suo quadrante,
su quei fiori dipinti: non toccare le mani, il cuore dei vecchi.
Ma forse qualcuno risponde?
O morte di pietà, morte di pudore.
Addio, cara, addio, mia dolcissima Mater.

(Salvatore Quasimodo)

E il cuore quando d’un ultimo battito
avrà fatto cadere il muro d’ombra
per condurmi, Madre, sino al Signore,
come una volta mi darai la mano.
In ginocchio, decisa,
Sarai una statua davanti all’eterno,
come già ti vedeva
quando eri ancora in vita.
Alzerai tremante le vecchie braccia,
come quando spirasti
dicendo: Mio Dio, eccomi.
E solo quando m’avrà perdonato,
ti verrà desiderio di guardarmi.
Ricorderai d’avermi atteso tanto,
e avrai negli occhi un rapido sospiro.

(Giuseppe Ungaretti)

 

C’è una ragione per ogni cosa. Anche alla morte c’è una ragione.
E anche all’amore perduto. Se la morte ce lo porta via rimane sempre un amore.
Assume una forma diversa, nient’altro.
on puoi vedere la persona sorridere, non le porti da mangiare, non le arruffi i capelli.
Ma quando questi sensi si indeboliscono, un altro si rafforza.
La memoria. Essa diviene tua compagna. Tu l’alimenti, tu la serbi, ci danzi assieme.
La vita deve avere un termine, l’amore no.

(Mitch Albom)

La morte della madre non è paragonabile alla morte dell’uomo che amavi: è l’anticipo della tua morte. Perché è la morte della creatura che ti ha concepito, portato dentro il ventre, regalato la vita.
E la tua carne è la sua carne, il tuo sangue è il suo sangue, il tuo corpo è un’estensione del suo corpo: nell’attimo in cui muore, muore fisicamente una parte di te o il principio di te, né serve che il cordone ombelicale sia stato tagliato per separarvi.

(Oriana Fallaci)

“La morte non esiste, figlia. La gente muore solo quando viene dimenticata”,
mi spiegò mia madre poco prima di andarsene.
“Se saprai ricordarmi, sarò sempre con te”.
“Mi ricorderò di te” le promisi.
Poi mi prese una mano e con gli occhi mi disse quanto mi amava, finché il suo sguardo non divenne nebbia e la vita uscì da lei.

(Isabel Allende)

E tu, nel tuo dolor solo e pensoso,
ricercherai la madre,
e in queste braccia asconderai la faccia;
nel sen che mai non cangia avrai riposo.

(Giuseppe Giusti)

La morte è la curva della strada,
morire è solo non essere visto.
Se ascolto, sento i tuoi passi
esistere come io esisto.
La terra è fatta di cielo.
Non ha nido la menzogna.
Mai nessuno s’è smarrito.
Tutto è verità e passaggio.

(Fernando Pessoa)

Se un giorno non mi vedessi più varcare la soglia della porta
come sono solita fare,
alza gli occhi al cielo turchese di un nuovo giorno
e cercami fra le stelle che accendono la luce della volte celeste,
fra le odoroso ginestre gialle che incorniciano le nostre colline.
Cercami negli occhi di chi ami.
Cercami nel silenzio del tuo Cuore.

(Stephanie Sorrel)

C’è un posto nel mondo
dove il cuore batte forte,
dove rimani senza fiato,
per quanta emozione provi,
dove il tempo si ferma
e non hai più l’età;
quel posto è tra le tue braccia
in cui non invecchia il cuore,
mentre la mente non smette mai di sognare…
Da lì fuggir non potrò
poiché la fantasia d’incanto
risente il nostro calore e no…
non permetterò mai
ch’io possa rinunciar a chi
d’amor mi sa far volar.

(Alda Merini)

La morte non è la fine e la fine non può essere la morte.
La morte è la strada. La vita è il viaggiatore.
L’anima è la guida
La nostra mente pensa alla morte. Il nostro cuore pensa alla vita
La nostra anima pensa all’Immortalità.

(Sri Chinmoy)
poesia per la mamma morta

Lettera ad una mamma morta

Uno dei modi per poter esternare il proprio dolore spesso è scrivere i propri pensieri. Dopo la morte di una mamma si può pensare di scrivere una lettera per lei, ovviamente ben consci del fatto che non potrà più leggerla, ma con l’obiettivo di esternare tutto il nostro dolore. Scrivendo vengono alla luce tutti i bei ricordi, i momenti passati insieme, le risate, e persino i momenti di discussione lasceranno sul volto un sorriso e permetteranno di sentire ancora una volta vicino l’amata mamma.
Se però non si ha voglia di scrivere, o le parole a causa del dolore non vengono fuori, si può ovviare leggendo quello che è già stato scritto in precedenza da altri, una dedica alla mamma defunta, nella quale potersi immedesimare.

Cara mamma, non so nemmeno io perché ti sto scrivendo…so bene che non potrai rispondermi eppure qualcosa mi dice che raccontare quello che provo in queste righe mi farà bene. So bene che sei andata via, che non ti rivedrò mai più, eppure io continuo a sentirti molto vicina, sento ancora il tuo profumo, la tua risata contagiosa, la tua allegria e mi manca tutto di te. Provo a farmi forza, perché so che è questo che vorresti da me, vedermi forte e non certo fragile come mi sento ora. Continuo a ripensare che un giorno ci rivedremo, so che la vita va avanti, che un giorno arriverò a pensarti senza lacrime ma solo con un sorriso misto a tanta nostalgia, ma adesso è difficile, mi sembra impossibile immaginare una vita senza te…quasi mi manca il respiro. Tutto mi sembra inutile, vuoto senza te. Non smetto di rivedere le nostre foto, a rileggere i messaggi che ci scrivavamo…come farò ora che ho perso la mia migliore amica? A chi racconterò le mie giornate, le mie gioie e le mie paure?
Penso a tutto questo e provo una grande tristezza, ma poi penso che tu non vorresti vedermi cosi, e tirando su le lacrime continuo ad andare avanti, sperando che da lassù tu possa sempre proteggermi…ti voglio bene mamma, te ne vorrò sempre.

lettera mamma defunta

Aforismi di grandi autori sulla mamma morta

Oltre alle poesie, i grandi autori hanno dedicato anche semplici frasi, dolci pensieri per le persone care scomparse, specie la mamma. Di seguito le parole più belle, raccolte per chi sta affrontando il dolore per la perdita della mamma.

La morte è la curva della strada, morire è solo non essere visto.

(Fernando Pessoa)

“C’è una ragione per ogni cosa. Anche alla morte c’è una ragione. E anche all’amore perduto. Se la morte ce lo porta via rimane sempre un amore. Assume una forma diversa, nient’altro. Non puoi vedere la persona sorridere, non le porti da mangiare, non le arruffi i capelli… Ma quando questi sensi si indeboliscono, un altro si rafforza. La memoria. Essa diviene tua compagna. Tu l’alimenti, tu la serbi, ci danzi assieme. La vita deve avere un termine, l’amore no. E il mio amore per te, cara mamma, non finirà mai: continuerei a gridarlo dovesse finire il mondo”.

(Mitch Albom)

“Subire una perdita in un giorno in cui il cielo è azzurro è una contraddizione scandalosa, tra l’armonia dell’universo e il dolore di vivere.”

(Filippo Minacapilli)

“Essere figli è un privilegio che solo quando ti viene sottratto dalla vita comprendi perché è facile cadere nelle malinconiche assenze di volti, voci e abbracci che ti hanno fatto grande… anche se faresti di tutto per tornare bambino e ritrovarlo ancora lì quell’abbraccio con cui stringevi tutto il tuo mondo.”

(Gianfranco Iovino)

“Possiamo ancora vedere la luce di stelle che non esistono più da secoli. Così ancora ti riempie e folgora il ricordo di qualcuno che hai amato per poi vederlo andar via.”

(Khalil Gibran)

“E ricordati, io ci sarò. Ci sarò su nell’aria. Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami. Ci si parla. Ma non nel linguaggio delle parole. Nel silenzio”.

(Tiziano Terzani)

“Possiamo ancora vedere la luce di stelle che non esistono più da secoli. Così ancora ti riempie e folgora il ricordo di qualcuno che hai amato per poi vederlo andar via”.

(Khalil Gibran)

“Quando non sarai più parte di me, ritaglierò dal tuo ricordo tante piccole stelle, allora il cielo sarà così bello che tutto il mondo si innamorerà della notte”.

(William Shakespeare)

La morte di un genitore è raramente prevista e mai accettata.

(Shane Pendley)

Tu sei la sola al mondo che sa, del mio cuore, ciò che è stato sempre, prima d’ogni altro amore.

(Pier Paolo Pasolini)

C’è qualcosa di sacro nelle lacrime, non sono un segno di debolezza, ma di potere. Sono messaggere di dolore travolgente e di amore indescrivibile.

(Washington Irving)

L’amore di una madre è impresso per sempre nel cuore di suo figlio.

(Jennifer Williamson)

“Coloro che ci hanno lasciati non sono degli assenti, sono solo degli invisibili: tengono i loro occhi pieni di gloria puntati nei nostri pieni di lacrime”.

(Sant’Agostino)

“Il richiamo della morte è anche un richiamo d’amore. La morte è dolce se le facciamo buon viso, se la accettiamo come una della grandi, eterne forme dell’amore e della trasformazione”.

(Hermann Hesse)

“C’è qualcosa nella perdita di una madre che è permanente e inesprimibile – una ferita che non guarirà mai del tutto.”

(Susan Wiggs)

“Coloro che ci hanno lasciati non sono degli assenti, sono solo degli invisibili: tengono i loro occhi pieni di gloria puntati nei nostri pieni di lacrime.”

(Sant’Agostino)

“E ricordati, io ci sarò. Ci sarò su nell’aria. Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami. Ci si parla. Ma non nel linguaggio delle parole. Nel silenzio.”

(Tiziano Terzani)

“Noi non siamo soli e la speranza rinascerà sempre nel nostro cuore perché si nutre dell’amore di chi, pur avendo lasciato questa terra, continua a vegliare su di noi”.

(Rosemary Altea)

“Il tempo è l’unico consolatore per la perdita di una madre.”

(Jane Welsh Carlyle)

“Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dove erano ma sono ovunque noi siamo.”

(Sant’Agostino)
mamma defunta

Immagini per la mamma defunta

Di seguito alcune immagini che si possono pubblicare, magari accompagnato da qualche frase, per esprimere e metabolizzare il dolore per la perdita della mamma.

aforismi mamma
Come un aquilone senza corda e una farfalla senza ali, mia madre mi ha insegnato a volare con i sogni. (William H.McMurry III)
dedica per la mamma morta
Non esiste giorno che non ti penso…non esiste giorno che non mi manchi…
frase mamma defunta
Non ci sono addii per noi. Ovunque tu sia sarai sempre nel mio cuore (Mahatma Gandhi)
frasi belle per la mamma
Lo sguardo verso l’alto e il cuore pieno di tenerezza perché tu che non sei più fisicamente qui con noi. Non lasci la mente nemmeno per un giorno. Oggi un po’ di più una lacrima e un sorriso per te
frasi da dedicare alla mamma
Il cuore di una madre è un profondo abisso in fondo al quale troverai sempre il perdono. (Honoré de Balzac)
frasi d'amore per la mamma
Mia madre mi ha insegnato tutto, tranne come vivere senza di lei.
frasi dedicate alla mamma
A mia mamma. Mi hai donato la vita ma poi te ne sei andata. Mi hai insegnato la vita ma poi mi hai lasciato. Il tuo sorriso immortale mi dà una forza speciale e il tuo essere madre per me è sempre vitale. Ti avrò forse deluso in alcune mie azioni ma penso di averti anche dato delle belle emozioni. Qui tutto è cambiato senza di te ma tutto è rimasto uguale dentro di me.
frasi mamma defunta
Non rattristiamoci di averla persa, ma ringraziamo di averla avuta. (Sant’Agostino)
frasi mamma morta
Mi manca il suono della tua voce, mi mancano le tue carezze, i tuoi sorrisi, il tuo tocco…Mi manchi tu mamma
frasi mancanza
Le persone non smettono mai di mancarci. Impariamo soltanto a vivere tenendoci dentro, in qualche modo, l’enorme abissale vuoto lasciato dalla loro assenza. Alyson Noël
frasi per la mamma morta
Anche se non sei più qui. Vivi nel mio cuore e nei miei ricordi d’amore. Auguri mamma
frasi per le mamme
La mancanza di una madre è l’assenza più grande. A qualunque età…
frasi per mamma
Tu non hai mai pensato di chiedere un grazie…Grazie mamma!
frasi per mamma morta
Mancherai il giorno del mio matrimoni e quando nasceranno i miei figli. Mi mancherai quando tornerò da quei viaggi che ti cambiano la vita. Mi mancherai quando realizzerò i miei sogni più grandi e mi verrà voglia di raccontarteli e dovrò guadagnare il cielo. Mi mancherai in ogni istante della mia vita!
frasi ricordi
Quando nella vita perdi una persona cara è come se di un puzzle avessi perso un pezzo unico e insostituibile. E non sarà mai più la stessa cosa.
frasi sulla mancanza
Non avvicinarti alla mia tomba piangendo. Non ci sono. Non dormo lì. Io sono come mille venti che soffiano. Io sono come un diamante nella neve, splendente. Io sono la luce del sole sul grano dorato. Io sono la pioggia gentile attesa in autunno. Quando ti svegli la mattina tranquilla, sono il canto di uno stormo di uccelli. Io sono anche le stelle che brillano, mentre la notte cade sulla tua finestra. Perciò non avvicinarti alla mia tomba piangendo. Non ci sono. Io non sono morto (Canto Navajo)
la mamma morta
Per anni mi hai tenuta per mano…ora che non ci sei più, io ti tengo nel cuore.
mamma defunta
Ci sono lacrime che nessun abbraccio nessuna carezza nessuna parola neanche il tempo potrà mai asciugare.
mamma defunta frasi
E ricordati, io ci sarò. Ci sarò su nell’aria. Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami. Ci si parla. Ma non nel linguaggio delle parole. Nel silenzio. (Tiziano Terzani)
mamma morta
È ora di dormire. Spero di incontrarti nei miei sogni. Mi manchi mamma.
pensiero per la mamma
Il mio più grande desiderio è venire lassù e riprenderti… Anche a costo di litigare con Dio gridandogli serve più a me che a te.

Canzoni da dedicare alla mamma che non c’è più

Quando si affronta il lutto di una persona cara ci si chiude in se stessi, alcuni si affidano alle preghiere, altri preferiscono parlarne con persone esperte per metabolizzare quanto accaduto. In molti trovano che un modo per poter esternare il dolore che si prova è ascoltare delle canzoni, magari proprio quelle che da piccoli si ascoltavano con la mamma, o che in qualche modo fanno ricordare la sua presenza. Di seguito alcune canzoni che potrebbero essere adatte e d’aiuto ad affrontare il fatto che la mamma non ci sia più.





In ricordo della mamma…frasi dolce per ricordarla anche durante la Festa della Mamma

Anche se la mamma non c’è più, ciò non toglie a chi resta di poterla ricordare e dedicare a lui un pensiero durante la festa della mamma. Di seguito alcune frasi dolci che sicuramente faranno pensare alla mamma con un sorriso.

Mamma anche se non ci se più io non posso che ricordarti in questo giorno. Tanti auguri mamma, questa festa è un giorno importante per me: ti voglio bene e mi manchi.

Tutto quello che sono, o che spero di diventare, lo devo unicamente a te mamma. Grazie mamma per tutto quello che hai fatto per me. Mi manchi.

Auguri mamma…Grazie per avermi regalato fin quando hai potuto la cosa più bella del mondo: il tuo dolce abbraccio.

Tanti auguri mamma. Spero che tutti i giorni della tua vita siano stati pieni di sorriso e di soddisfazioni. Mi manchi

Non una, né due, né cento feste della mamma potrebbero ringraziarti abbastanza per quello che hai fatto per me. Buona festa della mamma anche ora che sei lassù cara mamma!

mamma defunta dediche