Scampi in gravidanza
Alimentazione Gravidanza

Gli scampi in gravidanza si possono mangiare?

I crostacei come gli scampi sono adatti alle donne in gravidanza o andrebbero evitati? Scopriamone insieme proprietà e controindicazioni.

Alimentazione in gravidanza

Le donne in attesa devono prestare molta attenzione a cosa mangiare in gravidanza, quali cibi preferire e quali evitare per non incorrere in problemi pericolosi. Tra gli alimenti che creano maggiori dubbi e preoccupazioni c’è sicuramente il pesce. I crostacei in gravidanza ad esempio possono essere mangiati o vanno evitati? Scopriamolo insieme.

Scampi in gravidanza

Iniziamo col dire che le donne in gravidanza possono mangiare gli scampi, facendo comunque attenzione a come vengono consumati.
Gli scampi, sono una tipologia di crostacei molto amati, utilizzati in cucina come condimenti nei primi piatti o come secondo. Vediamo in 100 grami di scampi, i valori nutrizionali:
proteine: 17 gr;
lipidi: 15 gr;
colesterolo: 254 mg;
sodio: 741 mg;
potassio: 70 mg.
E le calorie? Gli scampi presentano circa 212 kcal ogni 100 grammi, il che li rende adatti nella dieta in gravidanza. Non ci sono delle particolati controindicazioni al consumo di scampi in gravidanza, ma chi soffre di ipertensione o di colesterolo farebbe meglio ad evitarli, dato che presentano una quantità notevole di colesterolo, che potrebbe essere pericoloso per le gestanti.
crostacei in gravidanza


Leggi anche: Sushi In Gravidanza

Pesce in gravidanza, come mangiarlo?

Il pesce in gravidanza, compresi crostacei e molluschi, è una fonte di elementi essenziale per lo sviluppo del feto, come omega 3, iodio, sali minerali e vitamine. È importante però verificarne sempre la provenienza e la qualità prima di consumarlo. Questo perché se non accuratamente controllato il pesce può provocare intossicazioni o tossinfezioni alimentari pericolose per la mamma e il bambino. È sempre preferibile scegliere di mangiare il pesce solo cotto, durante i 9 mesi di gestazione, ma se si dovesse decidere di consumare scampi o gamberi crudi in gravidanza, è bene far attenzione che:

  • il prodotto sia sicuramente fresco: solo nel caso di un prodotto veramente fresco si può avere la sicurezza che non sia stato contaminato da batteri.
  • il prodotto sia stato abbattuto: ad oggi questo processo viene effettuato quasi per tutti i pesci venduti nei mercati. L’abbattitura rende sicuro il pesce che in questo modo può essere consumato tranquillamente.

Inoltre per conoscere tantissime altre informazioni su come assumere crostacei e molluschi, quali sono i pesci da evitare e l’elenco del pesce azzurro che non può mancare nell’alimentazione in gravidanza clicca qui.
pesce in gravidanza
Leggi anche: Tutti i consigli riguardanti la corretta alimentazione in gravidanza.