5 settimane di gravidanza
Gravidanza Settimane di gravidanza

Quinta settimana di gravidanza: i primi sintomi e l’ecografia del 2 mese

La 5 settimana di gravidanza rappresenta l’entrata nel secondo mese di gravidanza, da qui si iniziano ad avvertire i primi sintomi della presenza di una nuova vita dentro di noi.

5 settimana di gravidanza: cosa succede con il secondo mese

Il secondo mese di gravidanza e l’entrata nella quinta settimana segnano l’inizio di un viaggio emozionante che porterà alla nascita di una vita. Anche se convenzionalmente l’inizio della dolce attesa si calcola con la data dell’ultima mestruazione, infatti, è con la 5 settimana di gravidanza che la gestazione prende il via e porta alla formazione dell’embrione. La quinta settimana di gravidanza è il periodo compreso tra 4+0 (quattro settimane e zero giorni) e 4+6 (quattro settimane e sei giorni). In questi primi mesi di gravidanza la futura mamma inizia ad avvertire sintomi come nausea, sonnolenza e stanchezza. Ma quali sono gli esami da effettuare con il 2 mese di gravidanza? Come cresce l’embrione a 5 settimane? E qual è il ruolo del papà in questa fase?
In basso tutte le risposte a queste domande e qualche curiosità sfiziosa per essere preparate su tutti i meravigliosi cambiamenti che colorano i primi mesi di gravidanza.

Gravidanza 5 settimane: la mamma e i sintomi

Con il secondo mese di gravidanza la futura mamma ha appena scoperto di essere incinta. L’assenza del ciclo mestruale infatti è il primo segnale che il concepimento è avvenuto e una nuova vita sta crescendo nell’utero. Oltre alla mancanza delle mestruazioni sono molti, nel secondo mese di gravidanza, i sintomi che una donna può avvertire.
I segnali della dolce attesa non sono percepiti però nello stesso modo da tutte le donne, non sono rari infatti i casi di una gravidanza senza sintomi. Spesso fenomeni come la nausea possono comparire anche oltre le quinta settimana, ma sempre entro i due mesi di gravidanza, per poi scomparire con la conclusione del terzo mese.
Ecco nel dettaglio i sintomi della quinta settimana di gravidanza: cosa avviene alla mamma e come cambia il suo corpo.

  • Nausea. Nella quinta settimana di gravidanza i sintomi più comuni sono legati proprio il senso del gusto. La mamma può provare disgusto verso alcuni cibi e odori e questo può portare a episodi di vomito. In genere la sensazione di nausea aumenta nel corso dei due mesi di gravidanza, con l’ormone Beta-HCG che sale, per poi scomparire con la fine del terzo mese.
  • Crampi al basso ventre. Possono verificarsi nella quinta settimana di gravidanza dolori “mestruali”, ovviamente non legati al ciclo, ma simili come intensità. Si tratta in genere di un dolore lieve. Nel caso in cui i crampi siano di forte entità e ci sia perdita di sangue il consiglio è quello di rivolgersi al proprio ginecologo per un consulto.
  • Seno dolorante. In gravidanza con il secondo mese le ghiandole mammarie sono entrate in attività. Il seno cresce, è più teso e inizia a prepararsi all’allattamento.
  • Umore altalenante. Con la 5 settimana di gravidanza i livelli degli estrogeni e del progesterone aumentano, generando spesso un umore altalenante con lo stato d’animo che può mutare improvvisamente.
  • Sonnolenza e stanchezza. Gli ormoni a 5 settimane di gravidanza possono portare anche a una sensazione di mancanza di forze. Può capitare di sentire l’esigenza nei primi mesi di gravidanza di dormire di più, o fare dei riposini pomeridiani.
  • Maggior stimolo a urinare. L’utero che cresce nel secondo mese di gravidanza, e nella quinta settimana, può iniziare a premere sulla vescica portando a un aumento dello stimolo ad andare al bagno.

5 settimana di gravidanza

Leggi anche: Scegli il nome più bello per il tuo maschietto

5 settimane di gravidanza: il bambino

Il feto a 5 settimane è lungo circa 1.5-2.5 millimetri e ha le dimensioni simili al seme di un’arancia. Anche se ancora così piccolo, lo sviluppo dell’embrione a 5 settimane è stupefacente e con l’ecografia della quinta settimana di gravidanza i futuri genitori possono iniziare a vedere la camera gestazionale (luogo in cui si sviluppa l’embrione). Ecco come cresce il feto a 5 settimane:

  • le braccia e le gambe iniziano a formarsi;
  • le orecchie e gli occhi si abbozzano;
  • il cuore batte velocemente, anche se ancora non può essere ascoltato;
  • stomaco, fegato e pancreas sono quasi del tutto formati;
  • la colonna vertebrale si inizia a formare;
  • il sistema nervoso si sviluppa, il tubo neurale si chiude nel feto di 5 settimane.

feto 5 settimane

Leggi anche: I cibi da evitare in gravidanza e quelli consigliati

5 settimana gravidanza: gli esami da fare

Il test di gravidanza a casa è in genere il primo passo che una donna compie quando è in cerca di un bambino o nota un ritardo del ciclo mestruale. A 5 settimane quindi, dopo aver fatto il test, la futura mamma eseguirà anche un prelievo del sangue, prescritto dal medico curante, per valutare in gravidanza i valori beta. Livelli alti dell’ormone Beta-HCG potrebbero indicare l’attesa di gemelli. Quando ormai la dolce attesa è accertata il passo successivo è fare una prima visita ginecologica. Il medico valuta la storia clinica della donna e del futuro papà e prescrive analisi del sangue e test da effettuare. Ecco quali:

  • Emocromo completo;
  • Toxotest, per verificare l’immunità o meno alla toxoplasmosi;
  • Rubeo test, per valutare l’eventuale immunità dalla Rosolia;
  • Test dell’Hiv;
  • Test della clamidia, che si effettua con l’esame delle urine o con un tampone vaginale;
  • Pap test, un prelievo delle cellule del collo dell’utero attraverso un tampone per verificare la presenza di infiammazioni o lesioni.

Con la quinta settimana di gravidanza l’ecografia sarà transvaginale. L’embrione è infatti ancora piccolo e un’ecografia addominale non riuscirebbe a studiarlo nel dettaglio. L’ecografia a 5 settimane potrà:

  • rilevare il numero degli embrioni;
  • escludere una gravidanza extrauterina;
  • vedere il cuore e il sacco vitellino.

Il medico consiglia alla futura mamma di assumere degli integratori di acido folico, di evitare fumo e alcool e avere uno stile di vita sano. Frutta e verdura sono fondamentali durante la gravidanza, aiutano la donna ad assumere fibre e vitamine. Da evitare invece cibi troppo grassi e bevande zuccherate.

gravidanza 5 settimane

Leggi anche: Primo mese di gravidanza: i sintomi

Quinta settimana gravidanza: i video

Dopo aver scoperto i cambiamenti che avvengono nella mamma con la quinta settimana di gravidanza, come cresce il bambino e quali esami e accorgimenti avere, ecco una serie di video di approfondimento di specialisti. In basso sono riportati dei filmati sulla gravidanza a 5 settimane con una serie di informazioni sui sintomi, su quando fare la prima visita dal ginecologo e su come alleviare le nausee. Di seguito è riportato anche un video della 5 settimana di gravidanza e dell’ecografia.

Leggi anche: Secondo mese di gravidanza: i sintomi, la pancia e gli esami

Gravidanza quinta settimana: il papà

Chi l’ha detto che un uomo non sente la gravidanza come una donna? Anche se non avverte il piccolo crescere dentro di sé, il papà può condividere la dolce attesa con partecipazione ed emozione. Il ruolo del compagno nel secondo mese di gravidanza è fondamentale. La mamma, alle prese con cambiamenti fisici e ormonali, potrebbe sentirsi disorientata. Le coccole del proprio uomo sono un toccasana contro gli sbalzi d’umore causati dagli ormoni.
Ecco nel dettaglio cosa può fare il papà durante la 5 settimana di gravidanza:

  • aiutare la compagna ad avere uno stile di vita sano, mettendo al bando alcool e fumo, per abbracciare invece una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura;
  • tenere un calendario con tutte le visite e gli esami da effettuare in modo da ricordare alla compagna gli impegni della gravidanza;
  • accompagnare alle visite la sua dolce metà per emozionarsi insieme a lei nel guardare la nuova vita che cresce.

5 settimana gravidanza

Leggi anche: I nomi femminili più belli da scegliere per la tua bimba

Gravidanza 5 settimana: le curiosità

Maschio o femmina? Dopo aver fatto il test di gravidanza, una delle prime curiosità dei futuri genitori riguarda proprio il sesso del bambino. La risposta al quesito arriverà molto più tardi, intorno alla dodicesima settimana di gestazione ma, secondo alcune credenze popolari il sesso si può intuire subito!
Il gioco del pendolo viene tramandato da generazioni e consiste nel legare la fede nuziale a una catenina (secondo alcune tradizioni a un capello della mamma) per poi porla sulla pancia della gestante. Se il pendolo compie dei movimenti circolari, indicherebbe la presenza di una femminuccia nel pancione, evoluzioni in linea retta sarebbero invece il segno che si è in attesa di un maschietto.
Un’altra curiosità sul sesso del nascituro riguarda proprio i cromosomi. Sarebbe in realtà lo spermatozoo del papà a decidere se nascerà un maschio o una femmina.

quinta settimana di gravidanza

Leggi anche:

  1. Sesta settimana di gravidanza: tutto ciò che c’è da sapere
  2. Settima settimana di gravidanza: sintomi ed esami
  3. Terza settimana di gravidanza: sintomi, embrione e curiosità
  4. Quarta settimana di gravidanza: tutto quello che devi sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *