36 settimana di gravidanza
Gravidanza Settimane di gravidanza

36 settimana di gravidanza: come sta la mamma, come cresce il bambino e gli esami da fare

36 settimane quanti mesi sono? Scopriamolo insieme concentrandoci anche sui sintomi della mamma, sulle misure del feto a 36 settimane e sul parto.

36 settimane gravidanza

La 36 settimana di gravidanza quanti mesi sono? Ci troviamo nell’ultimo trimestre di gestazione e  più precisamente nel nono mese di gravidanza. Finalmente il momento del parto si avvicina sempre di più e spesso la mamma inizia a chiedersi:”si può partorire alla 36 settimana di gravidanza?” Certamente, approfondiremo l’argomento più avanti ma bisogna dire che il parto fisiologico avviene tra le 37 e le 41 settimane di gestazione. Inoltre, parleremo della 36 settimana di gravidanza, sintomi nella mamma e dei movimenti fetali a 36 settimane.

36 settimana di gravidanza sintomi

Finalmente vi trovate nel nono mese di gravidanza! Questo è un traguardo importantissimo e bellissimo perché avete portato a termine quasi tutta la gestazione. Tuttavia, vi aspettano ancora quattro settimane per vedere il vostro piccolo e queste non sono esenti da sintomi. Nella 36 settimana di gravidanza i sintomi sembrano accentuarsi perché la mamma è sempre più stanca e affaticata. Il peso del pancione non aiuta certo negli spostamenti e nemmeno favorisce un riposo adeguato. Intorno alla 36 settimana di gravidanza la pancia dura è uno dei sintomi più frequenti nelle donne. Spesso si sentono le contrazioni alla 36 settimana di gravidanza: sono quelle preparatorie e durano pochi secondi. Nel caso invece le contrazioni siano regolari e ad intervalli sempre più stretti, allora è bene recarsi in ospedale. Anche i dolori alla 36 settimana di gravidanza sono sempre più presenti, soprattutto il mal di schiena e i dolori al pube alla 36 settimana di gravidanza. Tuttavia, proprio durante questa settimana, dal momento che il bambino inizia a scendere verso il canale del parto, la respirazione migliorerà e con essa la digestione. Ciò permette alle mamme di sentirsi più attive e i bruciori di stomaco spariranno.

36 settimana sintomi


Leggi anche: 31 Settimana Di Gravidanza: Tante Informazioni E Curiosità Sulla Mamma E Il Bambino

Feto 36 settimane: crescita e immagini

Il feto alla 36 settimana di gravidanza è completamente formato. Gli organi di senso si affinano sempre di più, il processo di ossificazione procede in maniera costante, i polmoni sono pronti per la respirazione e la circolazione sanguigna è perfetta. Il feto a 36 settimane di gravidanza sta ormai perdendo la peluria che riveste il suo corpo e anche la vernice caseosa che si mescolerà al liquido amniotico che ingerisce. Tutte queste sostanze verranno poi espulse dal feto alla nascita, in quello che viene denominato meconio. I movimenti fetali a 36 settimane devono essere sempre avvertiti dalla mamma, anche se il bambino ha veramente poco spazio a disposizione. Dal momento che egli inizia a posizionarsi lungo il canale del parto, i movimenti fetali verranno percepiti più in basso rispetto alle settimane precedenti. Tuttavia, se si parla di feto podalico a 36 settimane, i calci e pugni sono percepiti sempre nel medesimo punto rispetto alle settimane precedenti. Il peso del feto a 36 settimane è di circa 2,7 kg e la lunghezza del feto alla settimana 36 è invece di 47 cm.

settimana 36 gravidanza

feto podalico a 36 settimane

36 settimana gravidanza
Leggi anche: 32 Settimane di gravidanza: quanti mesi sono e tante informazioni su sintomi, feto ed esami da fare

36esima settimana di gravidanza: gli esami da fare

Gli esami da fare alla 36 settimana di gravidanza sono innanzitutto quelli di routine: esami del sangue, delle urine e controllo della pressione arteriosa. Oltre a ciò, è consigliato eseguire un tampone per lo streptococco in vista del parto. L’esame consiste in un tampone vagino-rettale che, una volta esaminato, andrà a confermare o meno la presenza di un batterio (streptococco beta-emolitico). Se il tampone risulta positivo, non è necessario preoccuparsi perché durante il parto la donna e il bambino verranno protetti grazie ad una terapia antibiotica. Dopodiché, se il feto si presentava podalico, un’ecografia servirà a vedere se il feto a 36 settimane si è girato nella posizione cefalica

esami 36 settimana gravidanza
Leggi anche: 33 Settimane Di Gravidanza: Tutto Quello Che C’è Da Sapere Sulla Mamma E Il Bambino

Partorire a 36 settimane di gravidanza: le curiosità da sapere

Nascere a 36 settimane di gravidanza è pericoloso per il bambino? Innanzitutto bisogna dire che c’è differenza tra la gravidanza singola e quella gemellare. Nella 36 settimana di gravidanza gemellare avviene nel 50% dei casi il parto, anche se la gravidanza gemellare viene considerata a termine a 37 settimane di gestazione. Il discorso cambia notevolmente quando si sta parlando di un solo feto a 36 settimane di gravidanza. Infatti, il feto nel parto a 36 settimane (e sei giorni inclusi quindi 36+6) viene ancora considerato prematuro. Pertanto, anche se il bambino non avrebbe complicazioni a lungo termine, potrebbe avere ancora bisogno di cure intensive. Invece, dalla settimana 37 fino a 38+7, il bambino viene considerato pretermine. Ovviamente in questi casi non si sottopone più il bambino a cure intensive perché è comunque grande abbastanza per poter stare fin da subito con la mamma. Il termine della gestazione avviene a 40+0 giorni e prosegue fino alla 42 esima settimana di gravidanza. Nel caso in cui si parli di feto podalico a 36 settimane di gravidanza, la mamma potrebbe iniziare a pensare a dovere effettuare un parto podalico, che generalmente si esegue a 39 settimane di gestazione.
36 gravidanza gemellare
Leggi anche: La 34 Settimana Di Gravidanza: Ecco Quello Che Devi Sapere Su Questo Periodo

Come cambia il corpo della mamma a 36 settimane

Nella 36 settimana di gravidanza i dolori sono all’ordine del giorno. Questo è assolutamente normale perché il peso del pancione e notevole e la mamma ha messo su diversi chili in più. Alcuni di questi andranno via immediatamente dopo il parto e altri gradualmente durante l’allattamento. La notizia positiva della trentaseiesima settimana di gravidanza è che migliora la respirazione e la digestione. Attenzione però a fare sempre piccoli pasti nel corso della giornata. Un inconveniente che accompagnerà la donna fino al parto è una costante pressione sulla vescica (è il bambino che è sceso lungo il canale del parto). Si andrà in bagno numerose volte, anche di notte! Il vostro corpo, anche se non metterà più su tanti chili, cambierà ancora e questo è il momento giusto per comprare i reggiseni per l’allattamento. È sempre consigliato scegliere reggiseni di una o due taglie più grandi perché il seno, con la montata lattea, diventerà grosso e pesante. Un altro cambiamento è proprio quello riguardante il colostro: un liquido gallino che potrebbe uscire dal seno proprio nelle settimane che precedono il parto. Questo è un chiaro segnale del corpo che ormai è pronto per dare alla luce il bambino! Qui di seguito, 36 settimana di gravidanza video di approfondimento sull’allattamento: come allattare senza sentire dolore.

Leggi anche: 35 Settimana Di Gravidanza: Mamma, Bambino, Analisi E Curiosità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *