squacquerone gravidanza foto
Alimentazione Gravidanza

Squacquerone in gravidanza

Quali formaggi si possono mangiare in gravidanza? Il pericolo della listeriosi in gravidanza è reale, facciamo più chiarezza e vediamo se lo squacquerone in gravidanza è consentito.

I formaggi fanno male?

I formaggi che si possono mangiare in gravidanza sono abbastanza, sia parlando dei formaggi freschi e sia dei formaggi pastorizzati. Quindi, il rapporto tra squacquerone e gravidanza è più che positivo, ma vediamo quali accorgimenti seguire affinché il formaggio squacquerone sia innocuo per la mamma e per il bebè.

Squacquerone in gravidanza

Il formaggio in gravidanza si può assumere, a patto che sia un formaggio pastorizzato e senza la presenza di muffe. In particolare, parlando di squacquerone in gravidanza questo è un prodotto tipico dell’Emilia-Romagna, noto soprattutto nelle province di Ravenna, Rimini, Cesena e Bologna. Particolarmente gustoso e goloso, è perfetto se inserito nella piadina sia in un panino. Le calorie dello squaquerone sono abbastanza elevate, anche se comunque è da preferire rispetto ai formaggi stagionati. Per 80 gr di squacquerone, le calorie sono 200. Invece, parlando di valori nutrizionali, lo squacquerone presenta una buona quantità di calcio, utilissima per la donna in dolce attesa. Oltre a ciò, fosforo, sodio, vitamina B2, vitamina A e proteine. Sicuramente quindi, lo squaquerone in gravidanza fa bene a patto che si tratti di una porzione ridotta e che sia confezionato. Vediamo perché.

squacquerone formaggi molli foto

Leggi anche: Tomino in gravidanza: tutto quello che c’è da sapere

Squaquerone e i formaggi freschi in gravidanza

Lo squacquerone rientra tra i formaggi freschi, ovvero quelli che è possibile trovare nel banco frigo presso i supermercati ma anche da produttori locali o nelle gastronomie. Lo squaquerone, come la maggior parte dei formaggi freschi, è a pasta molle. Quali sono i formaggi freschi? Un esempio è lo stracchino, la burrata, la crescenza, la robiola, la mozzarella, la ricotta e il primo sale. La particolarità di questi latticini in gravidanza è che possono essere realizzati con il latte crudo. I formaggi a latte crudo sono da evitare in gravidanza perché potrebbero portare la listeriosi, in gravidanza molto pericoloso. Il batterio Listeria monocytogenes può colpire sia la futura mamma e sia il feto. Nelle forme più lievi causa dolore addominale, diarrea o vomito ma nei casi più seri può portare encefalite e meningite al bambino, causando seri rischi nello sviluppo. Di conseguenza, lo squacquerone in gravidanza è ammesso solamente se si tratta di quello confezionato, come ad esempio lo squacquerone Nonno Nanni che, per norma di legge, è realizzato con latte pastorizzato. Il latte pastorizzato subisce un processo di cottura che permette di eliminare tutti i batteri e gli agenti rischiosi al suo interno. Lo stesso discorso è valido per la burrata in gravidanza, la crescenza, lo stracchino e la mozzarella in gravidanza.

squacquerone in gravidanza foto

Leggi anche: Stracchino in gravidanza: tutto quello che c’è da sapere sui formaggi

Formaggi non pastorizzati: quali sono

I formaggi non pastorizzati in gravidanza sono da evitare perché sono costituiti da latte crudo. Come abbiamo visto in precedenza, il latte crudo può portare alla listeriosi nei formaggi, pericolosa per il feto e per la mamma perché il latte potrebbe essere contaminato da batteri e agenti rischiosi. Quali sono i formaggi non pastorizzati? Sicuramente la fontina in gravidanza, è il primo formaggio da cui mantenersi alla larga. La fontina, oltre che essere particolarmente grassa è realizzata esclusivamente con latte crudo di bovini. In realtà però la lista dei formaggi non pastorizzati è molto più lunga: vediamo qui sotto.

  • fontina;
  • squacquerone non confezionato;
  • stracchino non confezionato;
  • crescenza non confezionata;
  • burrata fresca;
  • primo sale fresco di caseificio;
  • robiola fresca di caseificio;
  • provola non confezionata;
  • scamorza non confezionata;

formaggi gravidanza foto

Leggi anche: Fontina in gravidanza: amica o nemica?

Formaggi da evitare in gravidanza

Quindi, la donna in dolce attesa può mangiare lo squacquerone in gravidanza a patto che sia confezionato, così come tutti gli altri formaggi freschi destinati alla grande distribuzione. Nonostante ciò, i formaggi da evitare in gravidanza sono anche quelli erborinati, conosciuti anche come formaggi fermentati. La presenza di muffe o di crosta fiorita, li rende particolarmente adatti allo sviluppo del batterio della listeriosi. Tuttavia, se questi formaggi si fanno cuocere ad almeno 65°C per una decina di minuti, si possono considerare sicuri perché la Listeria non sopravvive al calore. Vediamo la lista dei formaggi fermentati da evitare in gravidanza:

  • gorgonzola crudo;
  • brie crudo;
  • roquefort crudo;
  • stilton crudo;
  • tomino con crosta fiorita crudo;
  • ricotta forte pugliese;

squacquerone e gravidanza foto

Leggi anche: Gorgonzola cotto in gravidanza: sì o no?

Squacquerone in gravidanza: le ricette più golose

Sicuramente lo squacquerone è tra i formaggi spalmabili più golosi che si abbina alla perfezione a salumi, verdure e primi piatti. Vediamo le ricette più gustose, appositamente pensate per la donna in gravidanza:

  • tagliatelle con salsiccia e squacquerone;
  • freccine di sfoglia con zucchine e squacquerone;
  • risotto bieta e squacquerone senza glutine.

Leggi anche: Bere latte in gravidanza: controindicazioni e benefici per la mamma e il bambino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *