peperoni in gravidanza
Alimentazione Gravidanza

I peperoni in gravidanza fanno male?

Si sa che mangiare verdura fa bene, ma i peperoni fanno bene o sono verdure da evitare in gravidanza? Scopriamo insieme tutte le proprietà del peperone, valori nutrizionali e benefici.

I peperoni fanno bene?

È risaputo che la verdura in gravidanza è importantissima, ma i peperoni hanno la fama di essere indigesti e pesanti. Per questo molte future mamme tendono a considerarli come cibi che non si possono mangiare in gravidanza. Invece, i peperoni fanno bene, grazie alle loro proprietà disintossicanti e depurative. Vediamo insieme perché i peperoni sono tutt’altro che cibi vietati in gravidanza!

Peperoni in gravidanza: cibi vietati?

I peperoni hanno la fama di essere verdure “pesanti” e indigeste. Questo li rende alimenti vietati in gravidanza? Non necessariamente! La sostanza che li rende difficili da digerire per alcune persone è la solanina. La solanina si trova nella buccia delle Solanacee, ma la maturazione ne abbassa notevolmente i livelli. Conseguentemente, i peperoni verdi sono i più ricchi di solanina, mentre quelli rossi ne sono più poveri, e quindi più digeribili. Per cui, per evitare spiacevoli disturbi digestivi, basterà preferire i peperoni più maturi e acquistarli sempre di stagione. Altri accorgimenti per rendere i peperoni più digeribili sono:

  • eliminarne la pelle a fine cottura;
  • eliminarne le parti bianche e i semi;
  • condirli con aceto o limone;
  • non eliminare l’acqua rilasciata all’interno dei peperoni durante la cottura (contiene un enzima che ne facilita la digestione).
  • non consumarli insieme a uova, legumi o formaggi. Preferire, invece, carni bianche, pesce e pasta.

calorie peperoni


Leggi anche: Cavolfiore in gravidanza: un alimento sicuro per le future mamme?

Peperoni in gravidanza: listeriosi e toxoplasmosi

Come tutte le verdure crude e altri tipi di alimenti sconsigliati in gravidanza, anche i peperoni possono provocare listeriosi e toxoplasmosi. La listeriosi è una tossinfezione alimentare, mentre la toxoplasmosi è una infezione causata da un parassita. In entrambi i casi, queste patologie possono provocare seri danni, tra cui l’aborto spontaneo e la morte del feto. Per scongiurare il rischio listeriosi e toxoplasmosi in gravidanza, i cibi da evitare sono formaggi molli ed erborinati, pesce crudo o affumicato, carne cruda, uova poco cotte e verdure crude in gravidanza. Frutta e verdura in gravidanza vanno quindi sempre lavate bene, con prodotti specifici, prima di essere consumati. Per una maggior sicurezza, sarebbe preferibile che le verdure in gravidanza venissero consumate adeguatamente cotte. Per questo motivo spesso viene consigliato di optare per le verdure grigliate in gravidanza, che mantengono intatti i valori nutrizionali eliminando ogni rischio.
peperoni rossi
Leggi anche: Salame cotto in gravidanza: rischio toxoplasmosi?

Peperoni: calorie, valori nutrizionali e proprietà

I peperoni altro non sono che la bacca della pianta Capsicum annuum. Appartengono alla famiglia delle Solanacee, insieme a peperoncini, melanzane, pomodori, bacche di goji e patate. Le particolari proprietà dei peperoni li rendono una delle migliori verdure da mangiare in gravidanza. I peperoni, infatti, sono ricchi di:

  • Vitamina C, più di un qualsiasi agrume.
  • Vitamina B e beta carotene. I peperoni gialli sono quelli con la maggiore concentrazione di beta carotene, in gravidanza importantissimo.
  • Vitamina A, importante per un’abbronzatura perfetta poiché aiuta il corpo a produrre melanina. Perciò il peperone è uno dei cibi da preferire in gravidanza, se affrontiamo l’estate con il pancione.
  • Polifenoli
  • Sali minerali (potassio, fosforo, sodio, zinco, magnesio, ferro, etc.)
  • Fibre

Inoltre, i peperoni contengono carboidrati semplici, pochi zuccheri e molte fibre utili alla salute del tratto digerente. I peperoni in gravidanza sono consigliati per le loro proprietà:

  • Antiossidanti, abbassando il colesterolo.
  • Energetiche, grazie alle vitamine.
  • Depurative e disintossicanti per il fegato (in particolare il peperone verde)
  • Anti-invecchiamento per la pelle.

I peperoni fanno ingrassare? Assolutamente no! 100 gr di peperoni equivalgono a 30/40Kcal! Con le loro qualità e basse calorie, peperoni gialli, verdi o rossi sono alimenti consigliati in gravidanza. I peperoni potrebbero essere alimenti da evitare in gravidanza solo se si soffre di malattie autoimmuni. In ogni caso, è consigliato confrontarsi con il proprio medico di riferimento.
peperoni calorie
Leggi anche: Pomodori in gravidanza: si possono mangiare?

Peperone rosso, peperone verde o peperone giallo?

Il colore dei peperoni, in realtà, è determinato unicamente dal grado di maturazione: tutti i peperoni sono verdi all’inizio. Se lasciati maturare, diventano gialli o rossi. In ogni caso, i peperoni di tutti i colori sono cibi che si possono mangiare in gravidanza. Tuttavia, alcuni peperoni sono più indicati di altri per alcune ricette e metodi di cottura. Per esempio, si usa spesso il peperone verde in insalate e peperonate per il suo sapore acidulo e pungente. È ricco di acqua e vitamine e quindi svolge un naturale effetto depurativo e disintossicante. Questo lo rende uno dei migliori cibi in gravidanza per contrastare l’accumulo di sostanze tossiche. Il peperone giallo è il più dolce, buono sia crudo che per insaporire i sughi. Uno degli abbinamenti più comuni è infatti quello con i pomodori. I peperoni rossi, infine, sono quelli con il loro sapore deciso. Sono ottimi sia crudi nel pinzimonio che come gustosa aggiunta alle verdure grigliate (gravidanza o meno, sempre consigliate per una dieta sana). In più, sono i più ricchi di vitamina C (più degli agrumi) e vitamina A. Qualsiasi sia il nostro colore preferito, non c’è dubbio che peperoni e gravidanza vadano d’accordo! Se siete a corto di idee, vi proponiamo quattro ricette facili e veloci da provare con i peperoni!

Leggi anche: Camomilla in gravidanza, si può bere?

Cibi sì e cibi no in gravidanza: altre verdure

Tra gli alimenti che non si possono mangiare in gravidanza rientra anche la verdura? No, anzi, la verdura, in gravidanza e allattamento, andrebbe consumata regolarmente a ogni pasto. L’importante è lavare accuratamente la verdura che si intende consumare cruda. Per quanto riguarda le verdure surgelate in gravidanza, basterà seguire le indicazioni di cottura. Quali sono altre verdure da consumare crude o le verdure cotte in gravidanza per le loro proprietà?

  • Gli spinaci in gravidanza, così come sedano, pomodori, mais in gravidanza e carote in gravidanza, sono ottimi per combattere la stitichezza;
  • L’insalata in gravidanza aiuta contro l’insonnia. Consumata nei pasti serali, può conciliare il sonno ed evitare risvegli notturni. Tuttavia, meglio non eccedere per evitare un accumulo di nitriti.
  • fagiolini in gravidanza hanno un effetto diuretico e prevengono ritenzione idrica e stipsi, così come i broccoletti in gravidanza. In più, broccoli, asparagi e piselli in gravidanza aiutano a prevenire il rischio di spina bifida.
  • Un’insalata a base di limone e rucola in gravidanza può aiutare a vincere la nausea;
  • Le verdure crucifere hanno mille proprietà benefiche. Antiossidanti, antibatteriche, antitumorali, aiutano a rafforzare il sistema immunitario e prevengono le malattie cardiache. Via libera allora a cavolo, verza, cavolo rapa e cavolfiore in gravidanza!

verdura gravidanza

Leggi anche: Si può mangiare il radicchio in gravidanza?