2 settimana di gravidanza
Gravidanza Settimane di gravidanza

Seconda settimana di gravidanza: l’inizio di questa avventura

Non è ancora possibile riconoscere i sintomi di una gravidanza alla seconda settimana, ma è questo il momento da cui parte tutto e nel nostro corpo inizia un viaggio meraviglioso.

Seconda settimana di gravidanza

Cosa succede al corpo di una donna nel corso della seconda settimana di gravidanza? Inizia a cambiare qualcosa? Quali sono i sintomi del primo mese di gravidanza? Chi desidera tanto avere un bambino è fin da subito alla ricerca dei primi sintomi di gravidanza. Nelle prime settimane di gravidanza è già possibile avvertire qualcosa e dire con certezza “sono incinta“?
Nei primi tempi, anche prima del fatidico test, molte donne raccontano di aver avuto giramenti di testa in gravidanza, che possono essere del tutto normali. Il mal di stomaco in gravidanza può essere un altro dei primissimi sintomi di gravidanza. Scopriamo però se già a 2 settimane di gravidanza si può essere davvero in grado di avvertire dei sintomi e cosa avviene al corpo della donna e al suo bambino.

Sintomi seconda settimana gravidanza: la mamma sente già qualcosa?

Una donna incinta di due settimane cosa sente? I sintomi di gravidanza già si avvertono? È questa la domanda a cui vogliamo rispondere oggi. In realtà a due settimane di gravidanza il concepimento potrebbe ancora non essere avvenuto. Bisogna sapere che il calcolo dell’età gestazionale del bambino viene fatto partendo dalla data dell’ultima mestruazione. Dunque, durante la 2 settimana di gravidanza, in realtà non si è davvero in dolce attesa.
Per poter iniziare a sentire qualcosa, bisognerà attendere almeno la seconda settimana di gravidanza dal concepimento. In questo periodo avviene invece l’ovulazione e dunque può concepire il bambino. Scopriamo cosa succede nel corpo della mamma e come avviene il concepimento, ma anche i sintomi della gravidanza all’inizio del viaggio.

seconda settimana di gravidanza

Leggi anche: I più bei disegni da colorare insieme al tuo bambino

Seconda settimana di gravidanza: la mamma e il suo corpo

I sintomi della seconda settimana di gravidanza non si possono avvertire, ma cosa succede al corpo della donna? In questo periodo del ciclo mestruale, avviene l’ovulazione. Una coppia che vuole avere un bambino deve capire quali sono i giorni fertili per poter concepire un figlio. Nel corso dell’ovulazione la cellula uovo, o ovocita, viene messa a disposizione e può essere fecondata.
I giorni fertili per ogni donna, nell’arco di un ciclo mestruale regolare di 28 giorni, sono circa 4 o 5. L’ovulazione avviene intorno al quattordicesimo giorno. Se si hanno rapporti non protetti in questo arco di tempo, è possibile rimanere incinta. Anche avere dei rapporti qualche giorno prima può portare a una gravidanza, in quanto gli spermatozoi sono in grado di sopravvivere anche per più di 48 ore. Se le mestruazioni non sono regolari, è più complicato capire qual è il periodo fertile, ma si può fare guardando ciò che accade al corpo.
In questo periodo aumentano gli estrogeni e il progesterone nel sangue e i sintomi che si possono avvertire sono:

  • produzione di muco cervicale più elevata, dalla consistenza gelatinosa e appiccicosa
  • tensione mammaria
  • innalzamento temperatura basale
  • dolore alle ovaie

Esistono dei test di ovulazione che si possono fare per capire se si tratta di giorni fertili, utili per avere un bambino. Quindi, se siete alla ricerca di una gravidanza, dovete fare questo calcolo per poter concepire un bambino. Di seguito potete vedere il video del Dott. Luca Cafaro, specialista in ginecologia e ostetricia, in cui viene spiegato come capire quali sono i giorni fertili del ciclo mestruale.

Leggi anche: Quando si festeggia l’onomastico di…? Scopri quando fare gli auguri di buon onomastico

Cosa fare in questo periodo

Quella che a posteriori viene considerata come la seconda settimana di gravidanza, può essere il momento giusto per prepararsi all’attesa. Se state progettando di avere un bambino, è ora di assumere uno stile di vita assolutamente sano: smettete di fumare e di bere alcol. Iniziate mangiando bene e assumendo acido folico, consigliato già da prima della gravidanza per creare una scorta importante.
Infatti l’acido folico deve essere assunto prima della gestazione e nei primi mesi per prevenire difetti del tubo neurale che andrà a formarsi durante le prime settimane di gravidanza. Si possono fare esami ecografici, come l’ecografia pelvica, per valutare che non ci siano problemi. Si può procedere con una visita ginecologica e un pap test. Insomma ci si può preparare ad accogliere nella propria vita una gravidanza.

sintomi inizio gravidanza

Leggi anche: I nomi femminili più belli da scegliere per una femminuccia

Sintomi gravidanza prime settimane: come riconoscerli?

Nelle settimane successive al concepimento è possibile avvertire i primi sintomi di una gravidanza. Se nella seconda settimana di gravidanza sintomi non ce ne sono è perché appunto la donna ancora non è incinta, dopo le cose cambiano. Si iniziano a avvertire i primissimi sintomi gravidanza, oppure nulla, e questo cambia da donna a donna. Vediamo comunque quali sono i sintomi gravidanza dei primi giorni, e come fare a distinguerli dai classici disturbi dovuti all’arrivo del ciclo mestruale.

  • Dolori mestruali a inizio gravidanza: è molto comune per una donna avvertire questi dolori al basso ventre e ai reni. Questo può far pensare che è in arrivo il ciclo mestruale e trarre in inganno.
  • Umore ballerino: è uno dei sintomi di una gravidanza più frequenti all’inizio della gestazione. Si piange facilmente e si tende a cambiare umore in maniera repentina e inaspettata.
  • Cambiamenti al seno: tra i sintomi gravidici è quello più comune. Il seno diventa gonfio e dolorante, come prima delle mestruazioni.
  • Nausea e vomito: nel primo mese di gravidanza è un sintomo che può già comparire. Si avverte un senso di nausea e talvolta si vomita.
  • Stitichezza o diarrea: tra i sintomi di inizio gravidanza è comune avere dei problemi intestinali come diarrea o stitichezza, dovuti ai cambiamenti ormonali.
  • Sensibilità agli odori: molte mamme raccontano che i primi giorni di gravidanza hanno notato una maggiore sensibilità agli odori.
  • Stimolo frequente a urinare: la necessità di fare spesso pipì è assolutamente tra i sintomi gravidanza iniziali.
  • Senso di fame: è uno dei primi sintomi gravidanza più evidenti, soprattutto se la mamma non mangia molto di solito.

Nel video che segue l’ostetrica Francesca Mulas parla dei sintomi della gravidanza.

Leggi anche: Se fosse un maschietto? Ecco i nomi più belli!

Come capire di essere incinta a inizio gravidanza

Come faccio a sapere se sono incinta? In presenza di uno o più sintomi della gravidanza sopra elencati, una donna che desidera un bambino inizierà a farsi qualche domanda. Per sapere con certezza se una gravidanza è in corso si deve procedere facendo il test. Bisogna però attendere il ritardo mestruale per avere un risultato attendibile, altrimenti si rischia di avere dei falsi negativi in quanto è ancora molto presto. Con l’esame del sangue, che indaga la presenza di Beta Hcg nel sangue, si può scoprire che una gravidanza è in corso anche prima del ritardo. Nel video che segue si fa chiarezza su gravidanza, sintomi e rapporti a rischio.

Leggi anche:

  1. Terza settimana di gravidanza: sintomi, embrione e curiosità
  2. Quarta settimana di gravidanza: tutto quello che devi sapere
  3. Prima Settimana Di Gravidanza: Prepararsi Al Viaggio
  4. Primo mese di gravidanza: i sintomi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *