arance in gravidanza
Alimentazione Gravidanza

Arance in gravidanza e spremuta d’arancia: benefici e controindicazioni

Le arance in gravidanza fanno bene a mamma e bambino? E le spremute d’arancia e di altri agrumi in gravidanza? Scopriamolo insieme!

Arance in gravidanza

La gravidanza dura nove mesi, spesso fatti di numerosi dubbi da parte delle future mamme. Quando si scopre di avere una vita che cresce nel proprio corpo, le attenzioni e le preoccupazioni sono tutte verso quel piccolo esserino.
Tra le cose a cui le donne in dolce attesa devono prestare particolare attenzione sicuramente l’alimentazione. Qualsiasi cosa si mangi passa al feto, attraverso la placenta, dunque assumere alimenti sani dovrebbe essere all’ordine del giorno.
Tuttavia, i dubbi riguardo ad alimenti specifici, soprattutto per chi ha il rischio di contrarre la toxoplasmosi, non mancano. Oggi parliamo nello specifico della frutta, soprattutto delle arance. Le arance fanno male oppure si possono mangiare tranquillamente? Ecco alcune indicazioni utili.

Calorie arancia e benefici per l’organismo

Le arance sono un alimento gustoso e ricco di proprietà nutritive davvero ottime per l’organismo. Dunque in questa sede scopriamo, per le arance, quali sono i valori nutrizionali.
Questo frutto è, tra i vari agrumi, probabilmente quello più ricco di vitamine. Al suo interno si trova la vitamina B9, fondamentale durante la gravidanza. Infatti, sia prima che durante la dolce attesa, le future mamme devono assumere integratori di acido folico e alimenti che ne sono ricchi, in quanto indispensabile per la corretta formazione del feto. L’acido folico, che è appunto la vitamina B9, è contenuto nelle arance, ma anche in altra frutta e verdura e contribuisce alla prevenzione di difetti del tubo neurale, quali la spina bifida e l’anencefalia.
Ovviamente non bisogna sottovalutare la presenza di vitamina C. Questa ha un ruolo importante, soprattutto nei mesi invernali, nel prevenire malanni di stagione come il fastidioso raffreddore. Dunque le arance rinforzano il sistema immunitario della donna incinta apportando vari benefici. Questo frutto contiene anche la vitamina B, che è in grado di stimolare la digestione, e la vitamina A, che previene le infezioni, migliora l’idratazione cutanea e ha effetti positivi anche sulla vista.
Dal punto di vista delle calorie, un’arancia contiene circa 47 calorie per 100 grammi di prodotto. Ma quante arance si possono mangiare al giorno? In generale si consiglia di mangiare cinque porzioni al giorno tra frutta e verdura. Tre devono essere proprio di frutta, in genere suddivise nei momenti di metà giornata.
Meglio non esagerare però con le arance, soprattutto per chi ha il diabete gestazionale, in quanto contengono zuccheri, anche se buoni. Una dieta variegata, fatta dall’assunzione di diversi frutti nell’arco della giornata, è sicuramente l’ideale.
Dunque i benefici delle arance sono molti e potete approfondirli nel video che segue:

Leggi anche: Cachi In Gravidanza: Proprietà, Benefici E Pericoli

Spremuta d’arancia in gravidanza: fa bene a mamma e bambino?

Le spremute d’arancia possono creare dubbi per le future mamme. Si possono bere tranquillamente? Per quanto riguarda la spremuta, in gravidanza valgono le stesse cose che abbiamo detto sopra per il consumo del frutto.
Sicuramente le calorie della spremuta di arancia sono inferiori rispetto a quelle di un succo di frutta in gravidanza, che invece è ricco di zuccheri. Con 100 grammi di spremuta si assumono tra le 50 e le 110 calorie, che variano dal tipo di arance. Esistono infatti arance più dolci, con una maggiore quantità di zuccheri, e altre che ne contengono meno.
In generale questi zuccheri aiutano ad accumulare energie e ad arrivare meno affamati al pasto successivo. Perciò bere spremute in gravidanza fa bene, soprattutto a colazione. Meglio non esagerare con le quantità e fare attenzione nel caso in cui si abbia un po’ di acidità, che può essere accentuata soprattutto se si consuma la spremuta d’arancia a stomaco vuoto.
Altra cosa da considerare è che la spremuta va bevuta appena fatta, senza attendere troppo a lungo. Infatti, a contatto con l’aria, perde gran parte delle sue proprietà nutritive. Importantissimo è, soprattutto per le donne in attesa, evitare di aggiungere zucchero alla spremuta d’arancia, già naturalmente dolce.
E la spremuta d’arancia in allattamento? Può essere un valido aiuto per le neo-mamme. Infatti contiene vitamina C e dona molte energie, importantissime in questa fase in cui la mamma nutre il suo bambino. Perciò fatevi preparare una bella spremuta con delle arance di qualità e godetevela.

spremuta d'arancia in gravidanza

Leggi anche: Yogurt In Gravidanza

Arancia in gravidanza e rischio toxoplasmosi

Mangiare arance in gravidanza fa aumentare il rischio di contrarre la toxoplasmosi? Questo è uno dei dubbi principali delle donne che sono in dolce attesa e che riguarda anche altri agrumi in gravidanza nonché la frutta in generale.
Infatti, coloro che sono negative alla toxoplasmosi, devono stare attente a tutto ciò che mangiano e all’igiene degli alimenti. Se si consumano arance a casa, lavate e sbucciate, con le mani pulite, il rischio praticamente non esiste.
Maggiore attenzione va prestata quando si è al bar o al ristorante. Qui meglio evitare la frutta con la buccia, perché non si può avere la certezza che sia stata lavata in maniera accurata. Per le spremute d’arancia il rischio è vicino allo zero, in quanto vanno sbucciate. Stesso discorso vale per i mandarini in gravidanza, per le clementine in gravidanza e anche per i kiwi in gravidanza.
Nel video che segue, ecco alcune indicazioni per lavare per bene frutta e verdura, eliminando tutto ciò che può fare male:

Leggi anche: Cavolfiore In Gravidanza: Un Alimento Sicuro Per Le Future Mamme?