gravidanza 22 settimane
Gravidanza Settimane di gravidanza

22 settimana di gravidanza: la mamma, il bambino e gli esami da fare

Con la ventiduesima settimana di gravidanza la donna entra nel sesto mese. Ma quali sono gli esami da fare, i sintomi della mamma e le misure del feto a 22 settimane? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa fase della dolce attesa e tante curiosità inaspettate.

22 settimane di gravidanza: cosa c’è da sapere sul sesto mese

Il giro di boa inizia con la 22 settimana di gravidanza. La donna supera la metà della gestazione, le forme sono ormai morbide, la pancia è pronunciata, il bambino cresce velocemente scalciando e il conto alla rovescia per il parto è iniziato.
Ma 22 settimane di gravidanza quanti mesi sono? Quali sono le dimensioni del feto a 22 settimane? E quale deve essere l’aumento di peso della futura mamma?
Ecco nel dettaglio quali sono gli esami da fare a 22 settimane, qual è il ruolo del papà e tutte le curiosità legate a questa fase delicata della dolce attesa.
In basso sono illustrati i sintomi della donna, come si presenta la pancia e quanto pesa un feto a 22 settimane. Continua la lettura per scoprire consigli e suggerimenti utili sulla settimana 22 di gravidanza.

Ventiduesima settimana di gravidanza: la mamma e i sintomi

Con la 22 settimana di gravidanza la futura mamma inizia ad abituarsi ai cambiamenti del corpo. Le nausee sono svanite, per la maggior parte delle donne, e la pancia a 22 settimane di gravidanza è ben visibile.
Ma la 22 settimana di gravidanza a che mese corrisponde precisamente? Questa fase della dolce attesa coincide con l’inizio del sesto mese e con la fine del secondo trimestre di gestazione.
Con la 22 settimana di gravidanza il peso della mamma dovrebbe essere aumentato di circa 6 chili. In questa fase è importante monitorare con attenzione i chilogrammi presi, un aumento eccessivo o scarso infatti potrebbe determinare disturbi per la donna o per il nascituro.
Oltre al peso, con la 22esima settimana di gravidanza bisogna fare attenzione anche alla pressione arteriosa che deve essere tenuta sotto controllo per monitorare l’insorgenza di disturbi come la preeclampsia (o gestosi). La gestosi può insorgere già a partire dalla 20esima settimana di gestazione e si evidenza con un aumento della pressione sanguigna (ipertensione) e la presenza di proteine nelle urine.
Ma quali sono i sintomi della donna a ventidue settimane? Ecco nel dettaglio cosa succede alla mamma con la 22 settimana di gravidanza.

  • Contrazioni. Tra i sintomi del sesto mese di gravidanza possono esserci anche delle leggere contrazioni preparatorie. Si tratta in genere di fastidi alla parte bassa dell’addome di lieve entità e passeggere, le cosiddette contrazioni di Braxton Hicks. Le contrazioni alla 22 settimana di gravidanza possono essere dovute a dei movimenti del bambino, oppure a degli scatti della mamma e in alcuni casi si avvertono quando la donna è particolarmente stanca. In questi casi il consiglio è quello di riposarsi e cambiare posizione. Nel caso in cui il dolore si manifesti in modo intenso e le contrazioni siano frequenti è importante contattare il medico per un controllo più accurato.
  • Gengivite. Con la 22 settimane di gravidanza molte donne potrebbero iniziare a soffrire di sanguinamento delle gengive, questo perché la salivazione diventa più acida, aumenta e potrebbe provocare un’infiammazione.
  • Mal di schiena. Con il sesto mese di gravidanza la futura mamma potrebbe iniziare a sentire male alla schiena, perché l’aumento del volume del pancione potrebbe far inarcare la colonna vertebrale. Il consiglio è perciò quello di non stare troppo a lungo in piedi e di utilizzare un cuscino dietro la schiena quando si è sedute in modo che la schiena sia sempre sostenuta.
  • Seno sensibile. In questa fase della dolce attesa il seno si prepara gradualmente all’allattamento e la pelle più tesa potrebbe creare qualche fastidio o senso di prurito. Massaggiare il seno con oli naturali, fare degli impacchi con acqua fredda e usare reggiseni comodi potrebbe alleviare il fastidio.

ventiduesima settimana di gravidanza

Leggi anche: 5° mese di gravidanza

22 settimana gravidanza: il bambino

Il feto a 22 settimane è ormai ben formato, scalcia e si fa sentire. La mamma è in grado di avvertire i suoi movimenti e capire quando dorme. In questa fase il bambino è sveglio circa 4 ore al giorno e si fa sentire con chiarezza.
Ma quali sono le misure del feto a 22 settimane? Il peso fetale a 22 settimane è di circa 380 grammi e la lunghezza è di 27 centimetri. Ecco nel dettaglio come cresce il bambino nel sesto mese di gravidanza:

  • i capelli, le ciglia e le sopracciglia si sono formati;
  • il battito del cuore è ben udibile e si può avvertire anche grazie a uno stetoscopio;
  • il fegato inizia a lavorare;
  • la produzione del grasso sottocutaneo è ancora all’inizio e la pelle del feto di 22 settimane appare rugosa;
  • i movimenti fetali a 22 settimane sono chiari, alcuni feti possono essere più agitati di altri, facendo sentire i calci e gli spostamenti nella pancia;
  • il piccolo è ricoperto da vernice caseosa, un involucro che lo protegge dal liquido amniotico e che perderà nelle settimane successive.

In basso sono riportate immagini del feto a 22 settimane con foto tratte da ecografie.

feto 22 settimane

feto a 22 settimane foto

misure feto a 22 settimane

feto a 22 settimane

Leggi anche: sesto mese di gravidanza

Gravidanza 22 settimana: l’ecografia morfologica e gli esami da fare

Dopo aver scoperto la lunghezza feto a 22 settimane ecco quali sono gli esami da effettuare all’inizio del sesto mese di gestazione. Con la ventiduesima settimana il ginecologo prescriverà l’esame delle urine e l’ecografia morfologica.
La morfologica viene eseguita in genere tra la ventesima e la ventitreesima settimana di gravidanza e rappresenta uno dei controlli più importanti da effettuare nei nove mesi. L’ecografia a 22 settimane indaga infatti la morfologia del feto per escludere, o accertare, la presenza di malformazioni.
La morfologica a 22 settimane si effettua come una normale ecografia: si cosparge di gel la pancia della donna e si passa sopra una sonda che consente una visualizzazione tridimensionale del feto. Ecco nel dettaglio cosa studierà il medico con l’ecografia morfologica:

  • i dettagli anatomici del bambino, compreso lo studio del cranio e del viso, dell’apparato cardiovascolare e degli organi;
  • la struttura della placenta;
  • la quantità di liquido amniotico.

ventiduesima settimana gravidanza

Leggi anche: Alimentazione in gravidanza: quali cibi evitare?

22 settimane di gravidanza video

Dopo aver scoperto i sintomi della mamma durante la gravidanza a 22 settimane, come cresce il feto e quali sono gli esami da fare in questa fase della dolce attesa, ecco una serie di video sul sesto mese di gravidanza.
Di seguito sono riportati filmati con consigli sulla 22 settimana, ma anche video di ecografie e di una morfologica a 22 settimane di una gravidanza gemellare.

Leggi anche: Aspetti una femminuccia? Ecco i nomi femminili più belli fra cui scegliere

Ventiduesima settimana gravidanza: il papà

Con la ventiduesima settimana di gravidanza i futuri papà possono accompagnare la partner durante l’ecografia morfologica per vivere un incontro ancora più ravvicinato con il proprio figlio, grazie alle immagini in 3D.
Con l’inizio del sesto mese di gravidanza la donna potrebbe ritrovare la propria intimità con il partner. Le nausee sono ormai un ricordo lontano e nella futura mamma potrebbe risvegliarsi l’appetito sessuale.
Spesso i papà hanno timore che avere rapporti intimi con la compagna in gravidanza possa nuocere al bambino. Niente paura! In assenza di complicazioni, o di divieti da parte del ginecologo, i rapporti intimi nei nove mesi non sono vietati. Via libera perciò alla passione.
Il feto a 22 settimane di gravidanza mostra finalmente il suo sesso. Mamma e papà potranno condividere così un momento importante come la scelta del nome del proprio bambino.

22 settimane di gravidanza

Leggi anche: E se fosse un maschietto? Ecco i nomi più belli fra cui scegliere

22esima settimana di gravidanza: curiosità

Non tutti sanno che anche i papà possono avere gli stessi sintomi della compagna incinta. Non è uno scherzo, si chiama sindrome di Couvade. I futuri papà possono provare nausea, voglie e constatare un aumento di peso proprio come le compagne in dolce attesa.
A parlare di questo fenomeno è stato per la prima volta lo psichiatra inglese W. H. Tretowan nel 1965, secondo il quale alcuni uomini somatizzerebbero a tal punto la gravidanza della compagna tanto da provarne le stesse sensazioni.

22 settimana gravidanza

Leggi anche:

  1. Ventitreesima settimana di gravidanza
  2. Ventiquattresima settimana di gravidanza
  3. Ventunesima settimana di gravidanza
  4. Ventesima settimana di gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *