immagini malinconiche
Frasi

Frasi malinconiche: 107 pensieri e immagini da condividere per esternare il proprio umore

La malinconia è un sentimento legato alla tristezza e alla nostalgia. Vediamo le frasi sulla malinconia e le immagini tristi e malinconiche.

Frasi malinconiche

È possibile incontrare la malinconia in seguito ad una delusione d’amore, ma anche a causa di solitudine, nostalgia di persone care o eventi avversi nella vita. Ecco a voi una collezione di frasi malinconiche: pensieri tristi e malinconici, frasi sulla malinconia d’amore, poesie sulla malinconia e immagini malinconiche.

Aforismi malinconia

Malinconia, dolore, nostalgia, amore e tristezza sono sentimenti strettamente legati insieme. Sebbene la malinconia sia positiva, come ne hanno messo in luce molti artisti con le frasi celebri sulla malinconia, rimanere troppo ancorati al passato può alla lunga danneggiare il presente (e il futuro). Qui di seguito, gli aforismi sulla malinconia.

Ho questa malattia, questa devianza oserei dire, per cui se sei felice io vedo l’incrinatura dalla quale deborda la tua immane tristezza.
(Serafino Bandini)

A volte mi sale la malinconia, si fanno sentire le cose che mi sono sempre mancate, si fanno sentire i ricordi, si fa sentire la mancanza di coloro a cui ho voluto tanto bene, la mancanza di coloro che mi hanno dato affetto e quel senso di famiglia che ho sempre desiderato avere! A loro va ancora il mio pensiero, mi mancano!
(Valeria Violetta Camboni)

La felicità.La tristezza.E poi questo stato d’animo, al quale non so dare un nome, per cui sono contemporaneamente felice e triste.
(Serafino Bandini)

A volte la malinconia è la felicità di essere triste.
(Victor Hugo)

Il ricordo ha bisogno della malinconia per avere tutto il suo profumo.
(Anne Barratin)

Ma le farfalle nello stomaco volano via, o muoiono dentro di noi e si trasformano in malinconia?
(Gioia Castellani Tarabini)

Mi era rimasta addosso una strana malinconia. Mi sono stretta al mio corpo solitario e, passo dopo passo, diventavo sempre più triste. Sapevo il motivo, il motivo di quella tristezza. Avevo voglia d’amore anch’io, di carezze furtive, di un cuore in subbuglio.
(Margaret Mazzantini)

La malinconia è altrettanto seducente dell’estasi.
(Mason Cooley)

In un mondo senza malinconia gli usignoli si metterebbero a ruttare.
(Emil Cioran)

Tutti sanno, cioè, che un clown dev’essere malinconico per essere un buon clown, ma che per lui la malinconia sia una faccenda seria da morire, fin lì non arrivano.
(Heinrich Böll)

La malinconia ha di buono che ci impedisce di cadere nella megalomania.
(Ramón Eder)

Confesso la mia dipendenza dalla malinconia. Come droga, quando non la sento nelle vene, la cerco in un cassetto o in un angolo di strada.
(M. Heathcliff)

La malinconia non è altro che un ricordo inconsapevole.
(Gustave Flaubert)

Scrupoli e malinconia, fuori di casa mia.
(Filippo Neri)

Tutti possono essere tristi; ma la malinconia resta l’appannaggio delle anime superiori.
(Georges-Eugène Faillet)

C’è una malinconia che nasce dalla grandezza.
(Nicolas Chamfort)

La malinconia è il più legittimo tra tutti i toni poetici.
(Edgar Allan Poe)

Meglio morire di infarto che di malinconia.
(Claudio Magris)

Io sono stato non poco tormentato da questa malattia; devo dire la mia Signora Malinconia, la mia Egeria o il mio genio maligno?
(Robert Burton)

La malinconia è condivisa da tutti gli uomini di genio.
(Aristotele)

La melanconia è la tristezza diventata leggera.
(Italo Calvino)

Se le foglie degli alberi non si muovessero, gli alberi sarebbero infinitamente tristi e la loro tristezza sarebbe la nostra.
(Edgar Degas)

Era un genio della tristezza, si immergeva in essa, separava i suoi numerosi filamenti, apprezzava le sue sfumature sottili. Creava un prisma attraverso cui la tristezza poteva essere divisa in uno spettro infinito.
(Jonathan Safran Foer)

So perché sono triste, ma non saprei dire perché sono melanconico. Prolungandosi nel tempo senza mai raggiungere un’intensità particolare, gli stati melanconici cancellano dalla coscienza ogni motivo iniziale, presente invece nella tristezza.
(Emil Cioran)

L’invisibile ragno della malinconia stende sempre la sua ragnatela grigia sui luoghi dove fummo felici e da dov’è fuggita la felicità
(Boleslaw Prus)

La malinconia procede verso un futuro più lontano di quello sempre intravisto dalla speranza.
(Roberto Morpurgo)

Un desiderio di desideri: la malinconia.
(Lev Tolstoj)

È uno strano destino quello della malinconia. Prende anche se hai tutto. Il viso non mostra segni di sofferenza: è meglio una febbre che costringe a rimanere a letto malati. Se sei triste e stai soffrendo, dentro, nessuno capisce, nessuno ti crede; tutti pensano che sia un posa, uno strano modo di mettersi in mostra.
(Romano Battaglia)

malinconia immagini

Leggi anche: Frasi e immagini sull’ottimismo: 90 aforismi, canzoni e idee da condividere

Frasi sulla malinconia d’amore

Una persona del passato che vi faceva vivere sentimenti belli, positivi e d’amore è difficile lasciarla andare. Per tale motivo si avverte la malinconia. Le frasi sulla malinconia d’amore aiutano a capire che oltre alla tristezza c’è di più: il dolore di avere perso l’amato ma che in fondo al cuore sarà sempre con noi e vi apparterrà per sempre.

Si ti ho dimenticato. Ma qualche volta ti penso ancora. Qualche volta tipo sempre.

L’amore non muore mai di morte naturale. Muore perché noi non sappiamo come rifornire la sua sorgente. Muore di cecità e di errori e tradimenti. Muore di malattia e di ferite, muore di stanchezza, per logorio o per opacità.
(Anaïs Nin)

Non mi manca quello che mostravi di essere, mi manca quello che pensavo che tu fossi.
(Alda Merini)

Ho cancellato i tuoi messaggi, ma non dimenticherò mai ciò che mi hai scritto. Abbiamo smesso di parlare, ma non dimenticherò mai la tua voce. Abbiamo smesso di abbracciarci, ma non dimenticherò mai il tuo odore. Tutto ciò che abbiamo fatto, non lo dimenticherò mai

La vita è fatta di scelte.
Chi sceglie di perderti è perché non ha avuto il coraggio di viverti.
(Charles Bukowski)

Prima di andarmene vorrei piantare un seme nella tua mente, un minuscolo germoglio delle mie emozioni e dei miei sogni.Mi immagino che poco alla volta, un giorno dopo l’altro, arriverà una mattina in cui ti sveglierai e troverai un albero pieno di meraviglia.E penserai a me.E ti chiederai dove sono.
(Fabrizio Caramagna)

Mi disse “Non ti amo più”. Me lo disse al telefono. Io così mi ricordo. Mi ricordo che si ghiacciò il padiglione auricolare.Impiegai quattordici minuti a capire il senso della frase.
(Guido Catalano)

Se ti ho tagliato fuori dalla mia vita, fermati e pensaci: probabilmente, le forbici per farlo me le hai passate tu.

Se un piatto o un bicchiere cadono a terra senti un rumore fragoroso. Lo stesso succede se una finestra sbatte, se si rompe la gamba di un tavolo o se un quadro si stacca dalla parete. Ma il cuore, quando si spezza, lo fa in assoluto silenzio.
(Cecelia Ahern)

Una vera Donna non fa rumore quando va via… sentirai dopo il rumore della sua assenza nel tuo cuore e farà male da morire.

Un fiore sa quando la sua farfalla ritornerà, e se la luna va via, il cielo capirà. Ma adesso ferisce, guardarti partire così presto, quando non so se mai ritornerai.
(Sanober Khan)

Per un po’ forse continuerò ad urlare il tuo nome a me stesso, nel cuore. Ma alla fine la ferita si cicatrizzerà.
(David Grossman)

Non manchi a me. Manchi alla mia vita.

È così che finiscono gli amori.Le labbra si stancano, i respiri si placano, i battiti diminuiscono, gli orizzonti si restringono.Senti solo il peso delle cose non fatte, delle promesse non mantenute.E dal soffitto le domande ti guardano e non cercano neanche più risposta.
(Fabrizio Caramagna)

Quanti di voi là fuori sono rimasti feriti in una storia d’amore? E quante volte avete giurato che non avreste mai più amato? Quante solitarie notti insonni? Quante bugie, quanti conflitti? E perché vorreste rigettarvi in tutto questo di nuovo?
(Brian Adams)

Un tempo avevi gli occhi che ridevano prima delle mie parole.
Come se ne conoscessero in anticipo le motivazione e le luci e i segreti.
Adesso appena dico qualcosa, vedo solo guizzi di rabbia e lampi di incomprensione
(Fabrizio Caramagna)

La morte di un amore è come la morte d’una persona amata. Lascia lo stesso strazio, lo stesso vuoto, lo stesso rifiuto di rassegnarti a quel vuoto. Perfino se l’hai attesa, causata, voluta per autodifesa o buonsenso o bisogno di libertà, quando arriva, ti senti invalido. Mutilato.
(Oriana Fallaci)

La cosa più triste del mondo è amare qualcuno che ha smesso di amarti.

Non spezzarmi il cuore. Ci sei tu dentro.

E qualsiasi angoscia che adesso sembra mortale, in confronto al perderti, non sembrerà uguale.
(William Shakespeare)

Se non avessi visto il sole avrei potuto accettare l’ombra.Ma la luce rendeva più deserto il mio deserto.
(Emily Dickinson)

Amare è così breve, e dimenticare così lungo.
(Pablo Neruda)

Bisogna pur metterlo, il punto. Alla fine di una frase. Alla fine di una storia. Si chiama ortografia. O, più comunemente, coraggio.

Quando un amore finisce, uno dei due soffre. Se non soffre nessuno, non è mai iniziato. Se soffrono entrambi, non è mai finito.
(Marilyn Monroe)

Non è che mi manchi. È solo che se tu non ci sei, io ci sono un po’ di meno.

C’era una stella sola e limpida nel cielo colore di rose, un battello lanciò un addio sconsolato, e sentii in gola il nodo gordiano di tutti gli amori che avrebbero potuto essere e non erano stati.
(Gabriel Garcia Marquez)

malinconia frasi
Leggi anche: Frasi sul tradimento: 81 aforismi e immagini sul tradimento di amicizia e amore

Pensieri tristi e malinconici

Da dove arriva la malinconia? Si dice in realtà che sia un sentimento felice del passato che fa capolino nel presente. Quindi, la malinconia non è assolutamente un sentimento da negare o evitare. I pensieri tristi e malinconici aiutano a comprendere che qualcosa del passato vi faceva stare bene. Tuttavia, il dolore è necessario per crescere e andare avanti. Ecco a voi le frasi malinconiche più belle.

Chi ti vede ti definisce “Solare”. Perché la Foschia lieve della Malinconia la vede solo chi si ferma un po’ a viverti.

Ci sono cose. Piccole cose che non dimenticherò, che sono niente e invece restano più forti di tutto.
(Margaret Mazzantini)

Se tu sapessi com’è terribile raggiungere tutta la conoscenza all’improvviso… come se un lampo illuminasse la terra! Ora vivo in un pianeta di dolore trasparente come il ghiaccio. È come se avessi imparato tutto in una volta, in pochi secondi.

Ho quel fottuto vizio di restarci male e far finta di niente; quel fottuto vizio di morire dentro e continuare a sorridere.

Non trattare come priorità chi ti tratta come opzione.

Ho smesso di rimanerci male quando ho cominciato a non vedere più gli altri come treni da prendere al volo, ma sentirmi io stesso un treno che viaggia, e chi vuole sale.

Non credo a chi torna. Credo solo a chi rimane.

Non so come sono chiamati gli spazi tra i secondi, ma è in quegli spazi che il dolore picchia più forte quando si sente la mancanza di una persona.

Siamo progettati per romperci. E la sola persona che può aggiustarci sta cercando di riparare la persona sbagliata.

Non è mica la morte che importa. È la tristezza, la malinconia. Lo stupore. Le poche buone persone che piangono nella notte.

La tristezza è la malinconia che ha perso la speranza.

Quando sei felice ti piace la musica. Ma quando sei melanconico capisci i testi.

Le persone gravi, malinconiche, diventano più leggere e di tanto in tanto affiorano alla loro superficie, proprio attraverso ciò che rende gli altri pesanti, attraverso l’odio e l’amore.

C’è anche una piccola felicità malinconica, alla quale mi sono rassegnato. Succede quando scopro un libro, un film, delle canzoni. Cerco di comunicare il mio entusiasmo, ma succede sempre che l’ho scoperto troppo tardi. Quell’autore era meglio prima. I libri precedenti, i film precedenti, i dischi precedenti, quelli sí.

Chi può distinguere il mare da ciò che vi si riflette? O dire dove finisce la pioggia e comincia la malinconia?

Non c’è bellezza senza malinconia e non c’è malinconia senza la cognizione che tutto è destinato, uomini, nomi, libri, case, ad andare in polvere.

Tutto ciò che è finito, tutto ciò che è ultimo, desta sempre naturalmente nell’uomo un sentimento di dolore, e di malinconia.

Osservò la scena e pensò alla vita, e come regolarmente gli succedeva quando pensava alla vita, diventò malinconico. Una tristezza dolce discese in lui. Sentì quanto era vano lottare contro la sorte.

La sera e la malinconia sono una coppietta ben rodata. Se poi alle due si unisce l’insonnia, non resta che rassegnarsi a una lunga notte di merda.

Quelli che sognano li riconosci, hanno negli occhi un velo di tristezza. Hanno la malinconia addormentata agli angoli della bocca, hanno l’aria di chi cerca ma non trova. Sognare è faticoso, sognare non è da tutti. È per le persone coraggiose, sognare. Come il mare e l’amore.

La malinconia è come un’improvvisa folata di vento: arriva quando meno te l’aspetti e fa male. Però, anche potendo, non saprei rinunciare alla sua strana magia.

La malinconia, è l’autunno del dolore.

Malinconici non vuol dire negativi. E poi positività non è andare in discoteca e fare gli scemi.

Ogni cambiamento, anche agognatissimo, ha le sue malinconie, perché quel che si lascia è una parte di noi: bisogna morire a una vita per entrare in un’altra.

Il dolore e la malinconia sembrano essere più facili da ritrarre in un personaggio. Non so se è perché sono un essere umano, o perché sono un irlandese, oppure entrambi.

Credo che la malinconia sia un problema musicale, una dissonanza, un ritmo alterato. Mentre fuori tutto accade con un vertiginoso ritmo da cascata, dentro c’è una lentezza esausta da goccia d’acqua che cade di tanto in tanto. Ecco perché quel fuori contemplato dal dentro melanconico risulta assurdo e irreale e costituisce la farsa che tutti dobbiamo rappresentare.

 

malinconia

Leggi anche: Frasi sulla speranza: 110 pensieri, aforismi, poesie, canzoni e immagini sulla speranza

Poesie sulla malinconia

Le poesie sulla malinconia sono molto soggettive in base al sentimento e alle emozioni vissute dai poeti. Questi sono i versi più belli nostalgici e che narrano di malinconia d’amore o malinconia della vita.

Ti manderò un bacio con il vento
e so che lo sentirai,
ti volterai senza vedermi ma io sarò li.
(Pablo Neruda)

Se ami qualcuno
lascialo andare
Se torna è tuo
se non torna
non è mai stato tuo.
(Richard Bach)

La lenta macchina del disamore
gli ingranaggi del riflusso
i corpi che abbandonano i cuscini
le lenzuola i baci
e in piedi davanti allo specchio si domandano
ognuno a se stesso
e senza guardarsi
non nudi l’uno per l’altra
io non ti amo,
amore mio.
(Julio Cortázar)

Il sole è diventato pallido
e la luna è diventata nera
perché io l’ho amato
e lui non mi ha amato.
(Dorothy Parker)

Ora il tuo volto è nelle tue mani
e i tuoi gomiti sulle tue ginocchia
e sei silenzioso e spezzato
(William Carlos Williams)

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava.
In notti come questa io l’ho tenuta tra le braccia.
L’ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
(Pablo Neruda)

Calante malinconia lungo il corpo avvinto
al suo destino
Calante notturno abbandono
di corpi a pien’anima presi
nel silenzio vasto
che gli occhi non guardano
ma un’apprensione
Abbandono dolce di corpi
pesanti d’amaro
labbra rapprese
in tornitura di labbra lontane
voluttà crudele di corpi estinti
in voglie inappagabili
Mondo
Attonimento
in una gita folle
di pupille amorose
In una gita che se ne va in fumo
col sonno
e se incontra la morte
è il dormire più vero.
(Ungaretti)

Non ho potuto scegliere
niente nella vita
secondo la mia volontà
il mio sapere
le buone intenzioni
né una professione
un rifugio nella storia
un sistema che spiegasse tutto
né tante altre cose
perciò ho scelto i luoghi
tanti luoghi di sosta
– tende
– locande sulla strada
– asili per senzatetto
– foresterie
– notti sub Iove
– celle di conviventi
– pensioni in riva al mare
i veicoli
come tappeti volanti
di una fiaba orientale
mi trasportavano
da un luogo all’altro
assonnato
estasiato
tormentato dalla bellezza del mondo.
(Z.Herbert)

Non voglio dimenticarti amore,
ne accendere altre poesie:
ecco, lucciola arguta, dal risguardo dolce,
la poesia ti domanda
e bastava un inutile carezza
a capovolgere il mondo.
La strega segreta che ci ha guardato
ha carpito la nudità del terrore,
quella che prende tutti gli amanti
raccolti dentro un’ascia di ricordi.
Non voglio dimenticarti amore,
ne accendere altre poesie:
ecco, lucciola arguta, dal risguardo dolce,
la poesia ti domanda
e bastava un inutile carezza
a capovolgere il mondo.
La strega segreta che ci ha guardato
ha carpito la nudità del terrore,
quella che prende tutti gli amanti
raccolti dentro un’ascia di ricordi
(Alda Merini)

malinconia amore frasi
La malinconia è la versione romantica della tristezza.

Dicono che c’è un tempo per seminare
E uno che hai voglia ad aspettare
Un tempo sognato che viene di notte
E un altro di giorno teso
Come un lino a sventolare
C’è un tempo negato e uno segreto
Un tempo distante che è roba degli altri
Un momento che era meglio partire
E quella volta che noi due era meglio parlarci
C’è un tempo perfetto per fare silenzio
Guardare il passaggio del sole d’estate
E saper raccontare ai nostri bambini quando
È l’ora muta delle fate
C’è un giorno che ci siamo perduti
Come smarrire un anello in un prato
E c’era tutto un programma futuro
Che non abbiamo avverato.
(Fossati)

Quando il cielo basso e cupo pesa come un coperchio
sullo spirito che geme in preda a una lunga noia
e abbracciando il cerchio di tutto l’orizzonte
ci versa una luce nera più triste delle notti;
quando la terra si muta in umida spelonca
dove la Speranza, come un pipistrello
va battendo i muri con la sua timida ala
e picchia la testa su fradici soffitti;
quando la pioggia distendendo immense strisce
imita le sbarre d’una vasta prigione
e un muto popolo di ragni infami
in fondo ai nostri cervelli tende le sue reti,
campane a un tratto scattano con furia
e lanciano verso il cielo un urlo orrendo
come spiriti erranti e senza patria
che si mettano a gemere ostinati.
E lunghi carri funebri, senza tamburi né musica,
sfilano lenti dentro la mia anima; la Speranza,
vinta, piange, e l’Angoscia atroce, dispotica,
pianta sul mio cranio chino il suo nero vessillo.
(Baudelaire)

immagine malinconia
Leggi anche: Frasi sugli abbracci d’amore e di amicizia. Poesie, canzoni e aforismi da condividere

Immagini malinconiche

Ecco a voi una carrellata di immagini malinconiche. Come accennato in precedenza, la malinconia è diversa dalla tristezza perché in realtà è molto più simile alla nostalgia legata ad eventi passati e persone care. Qui di seguito le immagini malinconiche, che faranno capire quanto è preziosa la malinconia, seppur essa debba essere momentanea.

frasi malinconia immagini
E piangevi guardando la fuori, in mezzo alle macchine che transitavano perché dicevi che certi paesaggi, tu li vivi come stati d’animo
malinconia amore
Malinconiche scorrono i ricordi su un vento di tristezza che ti ha visto staccarti da me
frasi malinconia amore
Ho il cuore che ogni minuto mi chiede quando torni.
frasi malinconiche
La malinconia è condivisa da tutti gli uomini di genio.
immagini malinconia
È la malinconia, un soffio di mancata felicità. Che svela l’arcaico desiderio di esserlo (Giorgio Baiardi)
malinconia amore frasi
La malinconia è l’assenza di una persona che non puoi avere accanto, ma che ti cammina nel cuore, accarezzandoti l’anima ogni giorno!
immagini malinconia
Cosa le manca nella malinconia, tenendo presente che la malinconia è la felicità di sentirsi tristi?
malinconia frasi
Ferita era la benda, non il braccio. Che sia questa e nient’altro , la malinconia.
frasi malinconiche1
E poi ci sono quelle sere che pensi al passato e tutto il male ti risale
frasi malinconiche
Troppo dolore vaga nei nostri cuori nel tempo che scorre veloce in un mondo che cade a pezzi!
frasi malinconiche2
L’inchiostro sa quante frasi nascondono i silenzi. -Caparezza
frasi malinconiche3
Mi sono perso e nessuno mi sta cercando -Zed-
frasi malinconiche4
Nei momenti difficili mi capita di guadagnare il cielo e di ricordarmi che c’è qualcuno nel mio cuore che non mi abbandona mai e mi dà la forza di andare avanti
frasi malinconiche5
E piangerai là fuori, in mezzo alle macchine che transitavano perché dicevi che certi paesaggi tu li vivi come stati d’animo.
frasi malinconiche6
E alle volte mi piglia una smania di fuggire i miei simili, e andare in un deserto

Leggi anche: Frasi sulla felicità: 135 meravigliosi pensieri per essere felici