cocco in gravidanza
Alimentazione Gravidanza

Le donne incinte possono mangiare il cocco?

Mangiare frutta in gravidanza è molto importante. Ma può essere mangiato anche il cocco? Scopriamo quali sono le proprietà e se esistono controindicazioni

Il cocco fa bene?

Le future mamme in gravidanza prestano molta attenzione al cibo, cercando di assimilare tutte le proprietà nutritive necessarie per un corretto e sano sviluppo del bambino. Tra gli alimenti consigliati dai medici da introdurre nella dieta in gravidanza rientra anche il cocco. Ma mangiare cocco in gravidanza è indicato per tutte le mamme o esistono controindicazioni? Scopriamolo insieme.

Valori nutrizionali del cocco e proprietà

Il cocco in gravidanza si puo’ mangiare anzi è indicato per i numerosi benefici che apporta.
Ecco le proprietà del cocco e i valori nutrizionali:

    • è ricco di potassio e minerali come magnesio, zinco, ferro, rame e fosforo;
    • apporta vitamine del gruppo B, C, E, K e J;
    • è ricco di aminoacidi, fibre e zuccheri;
    • rinforza il sistema immunitario;
    • è utile per risolvere i problemi di meteorismo (frequenti in gravidanza) e per depurare l’organismo
    • contiene acido laurico, la stessa sostanza presente nel latte materno che aiuta lo sviluppo del feto.

E per quanto riguarda le calorie? Il cocco presenta circa 354 kcal ogni 100 grammi. È quindi un cibo molto calorico, che specie in gravidanza può essere consumato, ma senza esagerare.
L’unica accortezza da avere nel caso si voglia consumare una buona noce di cocco in gravidanza è quella di preferirla solo se di stagione. Attenzione anche a come viene lavato, per non incorrere in infezioni come la toxoplasmosi, pericolosa in gravidanza.
latte cocco


Leggi anche: Banane In Gravidanza: Frutto Pericoloso?

Le varianti del cocco in gravidanza

In gravidanza il cocco fa bene e può essere gustato anche in altri modi. Ottima idea potrebbe essere quella di preferire acqua di cocco in gravidanza o bere latte di cocco, una bevanda poco calorica che apporta gli stessi benefici del cocco.
In particolare l’acqua di cocco è indicata perché:

  • mantiene attivo il sistema immunitario;
  • reca benefici al sistema nervoso
  • è utile contro l’ipertensione;
  • aiuta a combattere il bruciore di stomaco e la stipsi, frequente nelle future mamme;
  • riduce il colesterolo.

Anche il latte di cocco fa bene ma a differenza dell’acqua di cocco bisogna prestare maggiore attenzione. Via libera quindi al latte di cocco ma come berlo? Innanzitutto è importante essere certe che sia prodotto con latte pastorizzato, che è l’unico indicato anche per la preparazione di tutti i latticini in gravidanza. E a chi si chiede ma il latte di cocco fa ingrassare? La risposta è no, anzi viene considerata una bibita vegetale che aiuta ad aumentare la percezione di sazietà frenando l’appetito. Ma ciò non toglie che debba essere consumato con moderazione, poiché 100 ml di latte di cocco apportano circa 197 Kcal.
Secondo un noto ente di beneficenza sulla nutrizione, il Western A. Price Foundation, le donne in attesa dovrebbero consumare almeno due cucchiai di olio di cocco al giorno, assunto anche come frullato o burro. L’olio di cocco fa bene perché è:

  • ricco di proprietà anti-virali;
  • aiutare a prevenire malanni come raffreddori, influenza e altri virus;
  • ha proprietà anti-fungine e anti-batteriche importanti per il sistema immunitario della mamma e del bambino.

Come cosmetico l’olio di cocco in gravidanza è indicato per prevenire le smagliature, spiacevole effetto collaterale della gravidanza per molte donne.
acqua di cocco benefici

Leggi anche: Ananas In Gravidanza: Si Può Mangiare?

Cocco in allattamento

Il cocco in gravidanza quindi può essere consumato senza problemi, ma lo stesso vale anche per l’allattamento? Assolutamente si! Anzi anche in questo caso il cocco, soprattutto il latte di cocco, apporta benefici importanti alla mamma e al bambino:

    • aiuta la produzione del latte materno;
    • aumenta i livelli di acido caprico e acido laurico nel latte materno, che servono a migliorare il sistema immunitario del bambino;
    • promuove lo sviluppo delle ossa e del cervello del bambino durante lo sviluppo;
    • migliora la secrezione di latte grazie al potassio, zucchero naturale e sodio;
    • mantiene i livelli di pressione sanguigna che potrebbe avere subire sbalzi quando si allatta;
    • protegge il neonato da eventuali infezioni pericolose grazie alle numerose proprietà anti-batteriche;
    • favorisce la digestione: la mamma che allatta soffre spesso di stitichezza o indigestione. Consumare cocco e acqua di cocco potrebbe darle sollievo.

Infine bere acqua di cocco può essere una valida alternativa per la mamma che vuole evitare bevande ricche di caffeina come tè e caffè.
cocco allattamento
Leggi anche: Le Donne Incinte Possono Mangiare Le Fragole?